La Nostra Autoscuola

    L'INNOVAZIONE PASSA PER LA DEFINIZIONE DEI RUOLI

    Condividere

    mastrolindo
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 127
    Età : 44
    Località : veneto
    Occupazione/Hobby : mtb,ciclismo,legno
    Data d'iscrizione : 27.04.09

    L'INNOVAZIONE PASSA PER LA DEFINIZIONE DEI RUOLI

    Messaggio Da mastrolindo il Mar 26 Gen 2010 - 12:48

    Mi premeva portarvi a conoscenza di questa bella lettera bubblicata su una rivista di settore
    La condivido il pieno e voi?

    ARiva del Garda si è appena conclusa la 65° Conferenza del Traffico e della Circolazione.
    Il 2009 è stato l’anno della sicurezza e delle infrastrutture. Nella tre
    giorni della manifestazione, si è percepita principalmente la necessità di cambiare
    ampliando le attività anche attraverso il coinvolgimento delle istituzioni. Il susseguirsi di interventi politici ha confermato, in parte, l’obiettivo di garantire un ruolo speciale ad Aci.
    Su questo aspetto occorrono delle precisazioni. La crisi economica sta mostrando il suo lato più perverso: l’assenza di lavoro fa esplorare nuove frontiere, riducendo ulteriormente le misere quote di mercato dei soggetti già presenti. Nel nostro caso specifico, con l’inserimento di Aci nel mondo dell’educazione stradale, il rischio è quello di essere costretti a partecipare a una guerra tra poveri, in cui per assicurarsi il lavoro saranno percorribili solo due strade: improvvisare
    o giocare al ribasso. Per essere innovativi non bisogna svendere la professionalità di
    altre categorie, magari facendo leva sul proprio ingombrante nome. Così facendo si corre il rischio di generalizzare, ancora di più, il concetto di sicurezza stradale.
    Se tutti fanno tutto, nessuno lo fa bene. Di colpo si moltiplicherebbero i paladini della sicurezza stradale: nonni, pensionati, disoccupati, ex piloti, gente che suggerisce di accelerare piano per non fare incidenti.
    Tra le notizie trapelate, risulta che l’Aci intende sfruttare la sua capillare rete di distribuzione, negli anni già estesa al settore turistico, per diffondere il verbo della sicurezza. Va bene, in un libero mercato è giusto che sia così.
    Ma è pur vero che a ciò deve far seguito una ridefinizione dei ruoli.
    Come può, d’altronde, il mondo delle autoscuole competere con un interlocutore ibrido, oggi statale, domani privato,dopodomani chissà cosa. Non ci vuole un genio per capire che un soggetto che percorre una corsia preferenziale in una strada trafficata, arrivi inevitabilmente prima degli altri.
    Il mondo degli studi di consulenza sa di cosa parlo.
    Sono anni che i nostri colleghi si battono per una più chiara, nonché definitiva, assegnazione dei ruoli.

    Dalla 65a Conferenza del Traffico e della Circolazione emerge la necessità di stabilire in maniera definitiva il peso dei soggetti impegnati nel settore della sicurezza stradale.Aci compresa.
    La creatività, quella vera, è figlia di pensieri, di pensieri ragionati, che per loro natura devono intrinsecamente contenere una matrice innovativa. La nostra creatività associativa negli anni ha prodotto i suoi frutti. Siamo andati nelle scuole a nutrire gli studenti con bocconi di educazione stradale, e ci siamo inventati progetti di guida sicura avanzata per forgiare la preparazione dei neopatentati. Perché oggi non lavoriamo tutti insieme a un progetto di aggiornamento per i conducenti più anziani? È la Comunità europea che ce lo chiede. In Europa si sta spostando il baricentro dell’età media dei conducenti e noi dobbiamo farci trovare pronti, anzi
    più che pronti: dobbiamo congegnare un meccanismo di difficile emulazione, o che per lo meno, possa essere copiato il più tardi possibile…
    Manuel Picardi

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: L'INNOVAZIONE PASSA PER LA DEFINIZIONE DEI RUOLI

    Messaggio Da Carmageddon il Mar 26 Gen 2010 - 14:17

    Non mi è mai piaciuta l'Aci. Che per decenni ha tenuto il monopolio del soccorso stradale. Che ha ancora in piedi quella cosa inutile e dispendiosa che si chiama PRA. Che nella sua rivista fa tanto bla-bla-bla sulla sicurezza ma poi stringi stringi, è sempre da lassù che devono arrivare le decisioni definitive.

    Diffusione del verbo della sicurezza? va bene. Ridefinizione dei ruoli? Va bene. Ma non ad istituzioni monopolitariste, se no siamo punto e a capo.

      La data/ora di oggi è Lun 5 Dic 2016 - 3:25