La Nostra Autoscuola

    prova pratica per i ciclomotori dubbi dell'acma

    Condividere

    mastrolindo
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 127
    Età : 44
    Località : veneto
    Occupazione/Hobby : mtb,ciclismo,legno
    Data d'iscrizione : 27.04.09

    prova pratica per i ciclomotori dubbi dell'acma

    Messaggio Da mastrolindo il Mar 28 Lug 2009 - 17:13

    Vediamo se questo vi fa saltare sulla sedia

    Ciclomotori, Ancma:
    dubbi sulla prova pratica

    "L'industria motociclistica esprime un generale apprezzamento nei confronti del provvedimento sulla sicurezza stradale licenziato ieri dalla Commissione Trasporti, e che punta fra l'altro a combattere la piaga dell'abuso di sostanze alcoliche prima di mettersi alla guida. Alcune perplessità rimangono, invece, per quanto riguarda l'introduzione della prova pratica per i ciclomotori, condivisibile nel principio ma la cui formulazione suscita parecchi dubbi". Questa in sintesi la posizione di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) in riferimento al testo unificato sulla sicurezza stradale licenziato dalla Commissione Trasporti presieduta dall'On. Mario Valducci.

    "In direzione di una maggiore sicurezza si muove sicuramente la definitiva abolizione dei caschi DGM - i caschi leggeri per la guida del ciclomotore - di cui è stato finalmente messo fuori legge l'utilizzo, dopo anni di incomprensibile tolleranza. A proposito di caschi qualche perplessità è suscitata dal "casco elettronico": la mancanza di informazioni sulle specifiche tecniche di questo dispositivo non consente una corretta valutazione sulla sua utilità, ma, al contrario, solleva molti dubbi sulla sicurezza. L'abbinamento rigido tra casco e moto, in particolare, rischia paradossalmente di favorire l'utilizzo di caschi della misura sbagliata nel caso in cui si utilizzi una moto diversa dalla propria, o addirittura provocare lo spegnimento della moto in caso di malfunzionamento del casco".

    "Una riflessione a parte - proseguono da Confindustria ANCMA - merita l'introduzione della prova pratica per la guida del ciclomotore. Si tratta di una misura assolutamente condivisibile nel principio ma la cui formulazione suscita parecchi dubbi. Il provvedimento, infatti, introduce l'obbligo di seguire un'attività di training e l'obbligo di superare un esame pratico finale. Si tratta di una doppia barriera d'accesso che non è prevista neppure per le patenti che abilitano alla guida di moto più potenti (A1 e A). La stessa direttiva europea sulle patenti di guida, che dovrà essere recepita dal nostro paese entro il 2011, prevede la possibilità per l'utente finale di scegliere tra la formazione pratica o, in alternativa, l'esame finale nel passaggio dalle patenti inferiori a quelle superiori".

    "Infine lo stesso sistema dei corsi per il conseguimento gratuito del patentino a scuola, frequentati da oltre il 70% dei candidati, viene messo a rischio da questa novità, che invoglia l'aspirante al conseguimento del patentino a frequentare in autoscuola sia il corso di formazione pratica che quello teorico.

    Paradossalmente verrebbe punita una categoria di utenti - quelli del ciclomotore - che nel corso degli ultimi 7 anni, anche grazie all'avvio dei corsi scolastici sul patentino, ha visto calare del 35% il numero delle vittime".

    (28 luglio 2009)

    mony
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Femminile
    Numero di messaggi : 100
    Età : 44
    Località : sardegna
    Occupazione/Hobby : insegnante
    Umore : ottimo
    Data d'iscrizione : 24.06.09

    Re: prova pratica per i ciclomotori dubbi dell'acma

    Messaggio Da mony il Mar 28 Lug 2009 - 17:34

    ecco lo sapevo che dietro i nuovi provvedimenti c'era un interesse economico

    mastrolindo
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 127
    Età : 44
    Località : veneto
    Occupazione/Hobby : mtb,ciclismo,legno
    Data d'iscrizione : 27.04.09

    Re: prova pratica per i ciclomotori dubbi dell'acma

    Messaggio Da mastrolindo il Gio 30 Lug 2009 - 17:08

    mony ha scritto:ecco lo sapevo che dietro i nuovi provvedimenti c'era un interesse economico
    e che ti aspettavi. Le imprese di quelle stazze si muovono solo per interessi economici di un certo tipo. Mica muovono la coda per nulla.
    ciao

    mony
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Femminile
    Numero di messaggi : 100
    Età : 44
    Località : sardegna
    Occupazione/Hobby : insegnante
    Umore : ottimo
    Data d'iscrizione : 24.06.09

    Re: prova pratica per i ciclomotori dubbi dell'acma

    Messaggio Da mony il Gio 30 Lug 2009 - 17:50

    Io non mi aspetto niente, solo a volte ci si illude che le norme vengano varate per la sicurezza delle persone, ma ripeto è solo un illusione.
    Quando spiego in aula gli incidenti stradali sottolineo il peso sociale che questi abbino, sottolineo la gravità di quelli mortali, ma anche di quelli che rendono invalidi i giovani, sottolineo che le campagne sociali fatte con il fine di prevenire gli incidenti non hanno uno scopo umanitario ma la volontà di tutelare interessi economici dello stato perchè ogni invalido è una pensione sociale in più da pagare.
    E duro lo so ma i miei messaggi lo sono sempre.
    Io quando entro in aula devo formare devo lasciare un segno nelle loro coscenze e se anche ad uno solo servisse il mio insegnamento, se io riesco a convincer a mettere il casco la cintura, a non bere, io sento di aver fatto tanto.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: prova pratica per i ciclomotori dubbi dell'acma

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 7:03


      La data/ora di oggi è Gio 8 Dic 2016 - 7:03