La Nostra Autoscuola

    Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Condividere

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Carmageddon il Mer 8 Lug 2009 - 14:14

    E difatti chissà come mai non ha risposto alla domanda "perché gli allievi dovrebbero scegliere proprio voi?"... smile

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da zafira il Mer 8 Lug 2009 - 14:21

    Perchè dovrebbero rimanere talmente stupefatti dalle loro proposte da non dover piu considerare il prezzo (a quanto pare).

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Carmageddon il Mer 8 Lug 2009 - 14:33

    Sto pensando che loro utilizzino un simulatore di guida in aula. So che è roba costosissima ma anche molto divertente e utile. Sto pensando che utilizzino dei programmi multimediali animati e interattivi per le lezioni di teoria. Sto immaginando tutto ciò che di bello possa esserci per delle lezioni degne del ventunesimo secolo, ma ripeto, se loro credono che l'allievo medio sia disposto a spendere di più rispetto ad una "volgarissima autoscuola" per via della qualità delle lezioni, beh, hanno ottimismo da vendere.



    Moltissimi ragazzi non batterebbero ciglio a spendere 200 euro di jeans Angel Devil, o 500 euro di cellulare, ma sulla patente no, cari miei. Leggo mooolti interventi da parte dei ragazzi, su altri forum, e quasi tutti cercano di spendere il meno possibile. Una delle risposte più frequenti che leggo, alla domanda "quanto spendete per la patente?" e "300 euro in tutto, ho fatto da privatista, ho fatto i versamenti in motorizzazione, la teoria era una cavolata, ho fatto 5 guide con mio papà e alé, passato l'esame!!! WTF!!!"


    Meditate gente, meditate. E' una brutta realtà questa, ma è la realtà.

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da zafira il Mer 8 Lug 2009 - 14:42

    Carmageddon ha scritto: E' una brutta realtà questa, ma è la realtà.

    A chi lo dici. A mio avviso puoi distinguerti offrendo un servizio migliore e particolare entro certi limiti, ma il prezzo deve rimanere concorrenziale, altrimenti è fatica sprecata, almeno per come stanno le cose oggigiorno.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Carmageddon il Mer 8 Lug 2009 - 14:48

    E difatti pure lui se n'è accorto:

    pvorl ha scritto:
    Le persone acquistano un jeans da 200 euro solo perchè è firmato (magari poi ha una pessima manifattura) e poi vogliono scegliere l'autoscuola sulla base di chi chiede meno.

    Ma poi:

    pvorl ha scritto:Se poi mi da la possibilità di spiegare cosa gli offro (pensa che anche li metto in campo le mie PAROLONE) ho molte chances di acquisire un cliente che si iscrive da me perchè sa cosa intendo offrirgli anche se ha la consapevolezza che sono più costoso degli altri.

    il che va in netta contraddizione con quanto appena detto: il ragazzino medio non si farà certo "convertire" da quella spiegazione, e convincersi di ciò, per ora è solo pura illusione!


    Ripeto, o dall'alto viene rivoluzionato il sistema-patenti o non si migliorerà mai!!

    PaperiNIK
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 3453
    Località : Torino
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da PaperiNIK il Mer 8 Lug 2009 - 14:56

    Carmageddon ha scritto:Ripeto, o dall'alto viene rivoluzionato il sistema-patenti o non si migliorerà mai!!
    cheers parole sacrosante !!!!

    mastrolindo
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 127
    Età : 44
    Località : veneto
    Occupazione/Hobby : mtb,ciclismo,legno
    Data d'iscrizione : 27.04.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da mastrolindo il Mer 8 Lug 2009 - 15:17

    perdinci ragazzi.Va bene criticare, ma essere pessimisti oltre ogni misura..
    Cosa bisogna fare secondo voi per migliorare il nostro lavoro? Non mi sembra che quello che scrive il Sig. Pvorl sia così fuori di ogni logica.
    Il problema del nostro lavoro è qualificarlo renerlo necessario per la sicurezza stradale ... qundo leggo i vostri interventi mi sembra di parlare con alcuni dei miei colleghi dove il problema base è sempre e solo il prezzo. Ci diciamo in continuazionee "Noi non siamo il problema, noi siamo bravi, è il governo che dovrebbe intervenire" e cosi via.
    Il giorno dopo ci si vede in MCTC e giù tutti a stendere tappeti a chi deve esaminare, a chi ci deve stampare il f.r., prenotare l'esame guel giorno e non quell'altro ...
    E' così che vogliamo continuare con il Papà istruttore il computer insegnante. E noi a cosa serviamo
    Ho come la sensazione,forse mi sbaglio, che non si voglia cambiare nulla che tutto resti uguale mentre di fronte a noi il mondo cambia,vedi legge bersani, nuove direttive cee 126/2006 2000/56 e modifiche suc., mi vine il forte dubbio che non si conoscano. Anche l'esame informatico sembrava una chimera ed invece è arrivato e diventerà sempre più una realtà (vedi esami superiori e nuovi quiz).
    Tutto cambia e quel che è peggio sempre più velocemente. Vi sieti chiesti chi ha richiesto la possibilità di esrcitare la parte pratica CQC con "sistemi multimedili all'avangurdia" come mai l' associazione dei ciclo e motociclo spingono cosi con forza per le prove pratiche ... possiamo continuare a guardare dalla finestra mentre il nostro mercato si assottiglia sempre di più con acquisizioni alle scuole, alle associazioni di categoria, ai vigili, ....
    ciao

    pvorl
    Principiante
    Principiante

    Maschile
    Numero di messaggi : 8
    Età : 44
    Località : Pescara
    Occupazione/Hobby : Imprenditore
    Data d'iscrizione : 06.07.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da pvorl il Mer 8 Lug 2009 - 15:20

    Concordo pienamente con Carmageddon quando dice che il sistema patenti deve essere rivoluzionato dall'alto.
    Tralascio le sue critiche, del resto significa che non ci becchiamo proprio (se mi conosci di persona, vedrai che non sono uno "che se la tira" come mi hai definito).
    Su quanto ha immaginato Carmageddon a proposito di sistemi utilizzati nella didattica, ci hai beccato quasi totalmente (anche se è ancora presto per parlare di un vero simulatore di guida, cosa che oggi costerebbe veramente tanto).
    L'analisi di Zafira sul mercato è purtroppo una realtà come tutti sappiamo. Si sceglie dove si risparmia. Questo però perchè accade?
    A me capita spesso che l'allievo mi dica: un mio amico ha preso la patente presso l'autoscuola xx, ha fatto tante guide, ma non sa guidare.
    Quindi quando l'allievo entra in autoscuola lo fa perchè magari ha bisogno dell'insegnante che gli deve spiegare le norme del codice della strada (oppure si esercita sui tanti siti internet e supera comunque l'esame) ma mette subito le mani avanti poichè il luogo comune è che in autoscuola si va a prendere la patente e non ad imparare a guidare l'auto.
    Come posso distinguermi da quel collega che lavora male e che poi mi reca un danno di immagine con il suo pessimo lavoro, a tal punto che gli allievi non fanno troppe distinzioni tra le autoscuole e crede che tutte siano uguali?
    Come posso far capire di essere diverso dagli altri?
    Foglio rosa dopo l'esame di teoria, guida accompagnata, guida di notte e sulle autostrade. Sarà poco ma è il primo vero passo verso il cambiamento.
    I nuovi quiz sono già pronti, entreranno in vigore entro forse entro fine anno e le domande abbraccieranno tutti gli argomenti ministeriali con la graduazione dell'errore.
    I presupposti ci sono tutti per cambiare volto a questa categoria.
    Bisogna però aiutare il cambiamento creando un gruppo di professionisti che si impegnino seriamente a portare avanti ciò che la normativa ci mette a disposizione.
    Ma siamo sicuri che tante autoscuole faranno la guida di notte o sulle autostrade oppure tutto si ridurrà ad una mera dichiarazione su un pezzo di carta?
    Anche sulla guida accompagnata, dobbiamo preparare l'allievo in 10 ore di guida, secondo quanto prevede la normativa in fase di approvazione.
    Come sapete, non sono tante 10 ore pertanto o ci "inventiamo" un metodo didattico realmente efficace che ci permetta di portare a compimento la preparazione dell'allievo nelle 10 ore oppure il genitore, che accompagnerà il proprio figlio fino a 18 anni, quando verrà nuovamente da noi per l'esame di guida ci dirà di aver dovuto insegnare lui a guidare al proprio figlio. Altro danno alla nostra categoria.
    Poi, sul resto, possiamo discutere, disquisire, incavolarci, avere differenti punti di vista.
    La realtà è che siamo ad una svolta. Se ci giochiamo ORA le nostre carte migliori, rischiamo di uscirne vincenti (e la mia speranza è questa, per tutto il settore).

    mastrolindo
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 127
    Età : 44
    Località : veneto
    Occupazione/Hobby : mtb,ciclismo,legno
    Data d'iscrizione : 27.04.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da mastrolindo il Mer 8 Lug 2009 - 15:33

    PaperiNIK ha scritto:
    Carmageddon ha scritto:Ripeto, o dall'alto viene rivoluzionato il sistema-patenti o non si migliorerà mai!!
    cheers parole sacrosante !!!!
    Non concordo dall'alto non verrà mai nulla. Se non è la base che porta in evidenza la necessità, se si continua chiusi nella nostra vettura a fare solo guide senza tirare giù il finestrino e guardare fuori cosa succede, succederà che altri prenderanno il nostro posto e non è detto che il risultato per la sicurezza sia anche peggiore.
    ciao

    marfi
    Neopatentato
    Neopatentato

    Maschile
    Numero di messaggi : 25
    Età : 35
    Località : napoli
    Occupazione/Hobby : vvv
    Data d'iscrizione : 24.06.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da marfi il Mer 8 Lug 2009 - 16:14

    @ pivorl

    Se ti ho risposto è per come ti sei posto.
    Nulla da dire sui tuoi buoni principi, corsi e studi sono qualcosa di già straconosciuto e scontato.
    Per questo, mi sento di dire che, a maggior ragione che sei figlio d'arte, i tuoi interventi sono solo una forma pubblicitaria. Per di più alimentata da qualcuno che ti fa da spalla...!

    Tu che sei nel settore e vivi l'ambiente, sai benissimo come funzionano certe cose, specie riguardo gli esaminatori... Tu credi veramente, che nominado a rotazione esaminatori esterni preparati si risolva il "problema"...?
    Non ti credo buon samaritano....lascia perdere!

    La conosciamo bene tutti la situazione, è inutile girarci intorno.

    Comunque il tuo è un buon movimento, sfruttare un forum con visibilità nazionale può esserti d'aiuto per la tua campagna pubblicitaria...potresti dirlo anche ai tuoi allievi...qualcosa tipo: siamo una realtà presente anche su un forum nazionale, andate e vedete...!

    pvorl
    Principiante
    Principiante

    Maschile
    Numero di messaggi : 8
    Età : 44
    Località : Pescara
    Occupazione/Hobby : Imprenditore
    Data d'iscrizione : 06.07.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da pvorl il Mer 8 Lug 2009 - 16:40

    Ascolta Marfi,
    nessuno mi fa da spalla anzitutto nè tantomeno i miei interventi sono solo una forma pubblicitaria. Non capisco francamente il tuo sarcasmo nè tantomeno dove vuoi andare a parare.
    Io mi sono firmato con nome e cognome quando ho risposto la prima volta proprio perchè non ho alcun timore di parlare nè di ricevere critiche.
    Fammi sapere anche tu chi sei veramente senza celarti dietro un nick.
    Corsi e studi sono qualcosa di straconosciuto e scontato? Francamente le tue affermazioni non meritano alcuna risposta.
    Vedo dal tuo profilo che sei di Napoli. Toglimi una curiosità. Le usano ancora le ricetrasmittenti per suggerire agli esami di teoria?
    Ho letto un articolo esilarante. A maggio è arrivata la Polizia in borghese e, d'improvviso, sono comparsi nei corridoi della motorizzazione, più di 50 ricetrasmittenti, buttate in fretta in furia da chi cercava di disfarsene. Ed hanno beccato anche 2 autoscuole....
    E' questa la nostra professionalità? Se è così, francamente, preferisco cambiare mestiere!!

    marfi
    Neopatentato
    Neopatentato

    Maschile
    Numero di messaggi : 25
    Età : 35
    Località : napoli
    Occupazione/Hobby : vvv
    Data d'iscrizione : 24.06.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da marfi il Mer 8 Lug 2009 - 17:24

    @ pivorl

    hai detto benissimo, non bene... e ti dirò che da quando è successo si respira aria molto più pulita alla mctc, niente extracomunitari residenti al nord che si ritrovano a napoli per prendere la patente, niente italiani residenti al nord che vengono misteriosamente a napoli prendere la patente.
    Hanno predisposto la cosìddetta "bussola", simile al sitema che si trova quando si entra in banca, metaldetector e sistemi vari.
    Gli esaminatori, ..."vorrei fartele vedere le loro facce", fanno la parte dei distanti professionali e poi in disparte li senti tra di loro dire che "non si riesce più a lavorare".....! voci di corridoio sussurrano emigrazioni verso altre località del centro nord o dell'estremo sud, altre invece confermano un'organizzazione molto più dettagliata, articolata e spaventosamente insospettabile rispetto a prima...!

    Le ricetrasmittenti sono ormai un sistema obsoleto, non immagini neanche quello che stanno architettando, possono inventarsi ciò che vogliono, il sistema lo troveranno sempre. Si può solo tentare di limitarli, ma fermarli non sarà possibile.

    Detto ciò, non capisco che cavolo centri questo con il discorso di prima.

    Comunque il mio intervento, anomalo e inaspettato tra l'altro, è scaturito dal fatto che tutto hai detto tutto tranne ciò che ti è stato chiesto in maniera semplice.
    Per il resto, non ho niente contro di te, ho solo detto che le tue dichiarazioni fanno pensare ad una pura forma di pubblicità e nient'altro.
    Spero di essere stato chiaro una volta per tutte.
    Ti auguro di trionfare, il tuo è un sistema vincente, anche se già in atto in altre parti e realtà.

    mastrolindo
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 127
    Età : 44
    Località : veneto
    Occupazione/Hobby : mtb,ciclismo,legno
    Data d'iscrizione : 27.04.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da mastrolindo il Mer 8 Lug 2009 - 17:29

    Ti auguro di trionfare, il tuo è un sistema vincente, anche se già in atto in altre parti e realtà.
    Perche non ci dai delle informazioni più dettagliate.
    ciao

    marfi
    Neopatentato
    Neopatentato

    Maschile
    Numero di messaggi : 25
    Età : 35
    Località : napoli
    Occupazione/Hobby : vvv
    Data d'iscrizione : 24.06.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da marfi il Gio 9 Lug 2009 - 2:45

    I miei interventi non nascono mai per caso. Proprio per questo quando scendo in campo per dire la mia prendo una posizione ben definita, con concetti ben definiti, con parole ben mirate, cercando di non tralasciare nessun aspetto.
    Sono un pragmatico, sono più per i fatti che per le parole, cerco di essere obiettivo per restare lucido e non andare fuori traccia, anche se qualche volta “inciampo”.
    Si, uso spesso sarcasmo, ma mai per cattiveria, al massimo per rendere la cosa un po più leggera, magari per scherzare e qualche volta per istigare, raramente per attaccare.
    Sono un amante dell’intuizione e per questo quando scrivo lascio messaggi tra le righe, lo faccio istintivamente, per questo ti dico che di informazioni dettagliate ne ho lasciate un bel po nei miei post, oltre non vado, farei gratuita pubblicità sia nel bene che nel male e non sono qui per questo, anzi credo di essermi aperto abbastanza.
    Mi sono ripresentato, perché inizialmente l’argomento mi interessava.
    Gli interventi di zafira, che mai come in questo contesto approvo come non mai e quoto come non mai; di mony che ha dato luce ad aspetti lasciati misteriosamente oscuri e di carmageddon che ha tentato di riportare coi “piedi per terra” personaggi che a momenti spiccano il volo accerchiati da un’aureola, mi hanno aiutato a completare il puzzle nel modo giusto.



    @ pivorl
    Il fatto che tu ti sia firmato non vuol dire che anche gli altri debbano farlo e cosa più importante questo non ti rende migliore di nessuno e giusto per essere chiari qui dentro ce ne sono diversi che conoscono la mia identità, se sbirci tra i topic ce ne trovi uno che tratta proprio i vari motivi attraverso cui si decide per un nick, un immagine rappresentativa di se stessi e altro, puoi lasciare la tua, ma credo che tu sia più impegnato in altro.

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Caligola il Gio 9 Lug 2009 - 7:50

    ...nun ve capisco, nun ve capisco proprio...
    So´du´giorni che leggo sto topo, e piu leggo e piu non ve capisco...
    Ammetto di aver valutato Povrl (o come se scrive...) troppo frettolosamente e trovandolo un pochino arrogante nel suo primo intervento, comunque comincio a pensare che in fondo il modo di esporre un concetto puó essere facilmente frainteso, o perlomeno, puó essere frainteso il carattere dello scrittore. Peró i concetti sono giusti, e sarebbe veramente un bene per tutti se gli obiettivi descritti verranno un giorno raggiunti. Come sapete, io giá lavoro in un paese dove tali concetti sono realtá, e devo ammettere che il modo di lavorare é piu qualificante. Per conseguire il tesserino ho dovuto studiare pedagogia, psicologia applicata al traffico, qualcosa la avevo giá intuita in Italia ma studiando sicuramente ho ampliato le mie conoscenze. Non che mi senta migliore di prima, solo un pochino piu informato. E un pochino piu orgoglioso... Faccio parte di una categoria, una "elite", e questo perché diventare istruttore non é cosí facile. Non sono piu bravo, bravo lo ero giá da prima. Solo piu informato, completo.
    Ogni tanto ritorno in Italia e se ho tempo ho la possibilitá di fare lezione nella amata autoscuola paterna. Mi vien da sorridere quando in aula i miei colleghi si mettono a spiegare i quiz...
    Ci sono aspetti che spesso non vengono insegnati che comunque sono interessanti, come il senso civile, la morale, la psiche, la motorietá. E devo ammettere che fare lezione in questo modo, seguendo criteri diversi, é molto interessante e molto piu qualificante. Io credo che lo studio di certi aspetti mi abbia dato la possibilitá di cambiare, rendere piu viva la discussione in aula, conoscere alcune tecniche é come avere in mano uno strumento incredibile che ti consente di analizzare a fondo aspetti che non sono necessariamente richiesti per il conseguimento della patente ma che comunque sono di vitale importanza. Qualche volta ho la sensazione di essere un padre che forgia i propri figli...
    Detto fra noi, ci sono qualitá che non si acquistano con lo studio, o ce le hai o non ce le hai. Noi italiani, con una formazione adeguata, saremmo formidabili, ineguagliabili. É quasi un peccato, uno spreco che le cose siano al momento diverse. Ho sempre pensato guardando le statistiche, che il numero di morti sulle strade, seppur impressionante, potrebbe essere molto piu alto, considerato il criterio di formazione e conseguimento della patente. Secondo me é sorprendente che siano cosí pochi. Suspect
    In conclusione, auguro al sig. Povrl che i propositi vengano un giorno raggiunti, un bene per la categoria e la societá.

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da zafira il Gio 9 Lug 2009 - 9:24

    pvorl ha scritto:A me capita spesso che l'allievo mi dica: un mio amico ha preso la patente presso l'autoscuola xx, ha fatto tante guide, ma non sa guidare.

    Anche a me dicono la stessa cosa ed io gli rispondo così: Non tutti siamo uguali, noi istruttori ed anche voi allievi, il numero di guide è soggettivo ed ininfluente, dipende dalla capacità dell'individuo e dalla bravura di chi lo istruisce e poi chi lo stabilisce che il tuo amico non sa guidare......... tu?
    E cosa ne sai tu?



    pvorl ha scritto:Quindi quando l'allievo entra in autoscuola lo fa perchè magari ha bisogno dell'insegnante che gli deve spiegare le norme del codice della strada (oppure si esercita sui tanti siti internet e supera comunque l'esame) ma mette subito le mani avanti poichè il luogo comune è che in autoscuola si va a prendere la patente..


    Si va per prendere la patente, certo e cos'altro vuoi andare a fare in una autoscuola?





    pvorl ha scritto:e non ad imparare a guidare l'auto..

    Questo lo pensa chi ha sempre guidacchiato un po qua e un po la col papà, lo zio ecc. ecc., ma chi è completamente digiuno viene per imparare a guidare eccome.






    pvorl ha scritto:Come posso distinguermi da quel collega che lavora male e che poi mi reca un danno di immagine con il suo pessimo lavoro,

    Non preoccuparti che gli allievi non sono deficienti, sanno valutare l'operato dell'autoscuola ed anche delle singole persone, e tu sai che il passaparola è la miglior pubblicità in questo campo, quindi chi lavora col culo crea una pessima immagine a se stesso, non a te.

    pvorl ha scritto:a tal punto che gli allievi non fanno troppe distinzioni tra le autoscuole e crede che tutte siano uguali?,

    La fanno eccome la distinzione e la fanno a priori, purtroppo il primo parametro che prendono in considerazione è il prezzo. E sempre li si va a finire.





    pvorl ha scritto:Come posso far capire di essere diverso dagli altri?).

    Non ti scervellare, lo capiscono al primo istante, alla prima domanda che ti fanno, quando ti chiedono il costo, hanno gia capito che sei diverso e poi basta poco per far girare la voce e non vengono piu nemmeno a chiederlo.
    Caro Piero, il mio consiglio buttalo pure nella spazzatutra, ma te lo do lo stesso.
    Per distinguerti in maniera seria, non devi partire dal principio di essere diverso e quindi migliore, all'orecchio dell'interlocutore questo non è certamente un buon biglietto da visita, ma intanto rimanere concorrenti nel prezzo (ho detto concorrenti e non di abbassarsi i pantaloni, è diverso)e poi fargli capire che offri di piu, le nuove tecnologie per esempio e quant'altro è nei tuoi programmi, allora saranno ben disposti a farsi istruire da te e quando la voce gira e ti sarai fatto un nome e gli altri non si adeguano, non sarà piu un problema tuo, ma loro.






    pvorl ha scritto:Ma siamo sicuri che tante autoscuole faranno la guida di notte o sulle autostrade .

    Ti avevo già fatto questa domanda, ma non mi hai risposto, tu li hai mai portati gli allievi in autostrada?


    pvorl ha scritto:
    Anche sulla guida accompagnata, dobbiamo preparare l'allievo in 10 ore di guida, secondo quanto prevede la normativa in fase di approvazione.)


    10 ore sono il numero minimo di guide che la norma prevede.


    pvorl ha scritto:Come sapete, non sono tante 10 ore pertanto o ci "inventiamo" un metodo didattico realmente efficace che ci permetta di portare a compimento la preparazione dell'allievo nelle 10 ore oppure il genitore, che accompagnerà il proprio figlio fino a 18 anni, quando verrà nuovamente da noi per l'esame di guida ci dirà di aver dovuto insegnare lui a guidare al proprio figlio. Altro danno alla nostra categoria.


    Se è stato bravo ad insegnare suo figlio, tanto di cappello che problema c'è?
    Un'esame serio metterà in evidenza quello che è stato capace di fare, se avrà fatto solo danni sarà ripagato allo stssso modo.
    Io quando mi arriva un'allievo alla prima guida e vedo che se la cava egregiamente e non ha cattive abitudini, gli dico fai i complimenti a tuo padre.

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da zafira il Gio 9 Lug 2009 - 9:43

    OT per pvorl

    Ma Piero scusami se mi permetto, tu che sei stato corretto a presentarti col tuo nome, fai un'ulteriore sforzo sia per l'immagine che per la trasparenza, perchè non ci metti anche una foto sull'avatar così abbiamo la sensazione di guardarci in faccia, non di parlare con una sagoma (non capisco perchè non lo fanno anche gli altri, compreso chi prima l'aveva e poi l'ha tolta) tanto nessuno di noi ha nulla da nascondere, non trovi?
    Questo forum rispetto ad altri ha un'anima, infatti molti sono andati via, ma sono immediatamente tornati, perchè che che se ne dica, da nessuna parte ci si sente a proprio agio e tra amici come qui.



    @ a tutti gli amici
    Devo dire che trovo molto interessanti e costruttivi, simili confronti che ci aiutano a conoscerci meglio allargando le nostre vedute, con l'auspicio che possa continuare sempre e sopratutto nel rispetto reciproco.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 9 Lug 2009 - 14:07

    @ Caligola: E' vero, lì in Germania le autoscuole sono una manciata di spanne sopra quelle italiane. Ma è anche vero che appunto dall'alto hanno voluto che le cose stessero così, e inoltre il cervello del tedesco medio ragiona diversamente da quello italico: disciplinato ma stantìo il primo, trasgressivo ma intraprendente il secondo.

    Dici che non ci capisci, ma quel che abbiamo (chi più chi meno) contestato a pvorl è il modo con cui s'è presentato, non certo il suo progetto in sé: impossibile non considerare lodevole l'intento di elevare la qualità dell'insegnamento della guida.

    Dici che "ti fanno ridere" alcuni quando li senti insegnare i quiz... beh, anche se lì in Germania per diventare insegnante si devono studiare quel po' po' di robe... vuoi che siano tutti perfetti? Dai, non ci credo, ci sarà pur qualcuno che insegna un po' peggio... Questo perché studiare libroni non dà la garanzia di far nascere un buon insegnante, ma è la sua testa il principale fattore, ciò che conta di più: non per niente siamo pieni di laureati che di fronte ad una minestrina un po' salata diventano indifesi come pulcini!
    Il mio insegnante della B, col quale collaboro in autoscuola da quando sono insegnante, aveva passato gli esami col minimo dei voti, eppure nei suoi oltre 30 anni di carriera non ha mai ricevuto critiche o lamentele, con gli allievi sa come fare e cosa/come dire per far entrare in testa i concetti: va dritto al punto, fa ridere quando c'è l'occasione giusta, fa il serio quando serve, il tutto senza manualoni.

    Io per diventare insegnante ho studiato su diversi testi. Ma i primi tempi da neo-insegnante, che lui mi faceva parlare agli allievi, finita la lezione mi diceva che dovevo essere "meno tecnica", perché non tutti hanno lo stesso grado di cultura e inoltre son persone che tornano stanche dalla scuola o dal lavoro... perciò un buon insegnante si deve mettere al livello di chi deve imparare, e non mettersi su un piedistallo, perché così facendo si aumenta la distanza tra insegnante e allievo, a discapito dell'insegnamento.

    Io capisco la faccenda dell'essere stanchi, ma per la verità non concordo del tutto con ciò, perché se io parlo un po' più forbito lo faccio non certo per mettermi su un piedistallo, ma perché la nostra lingua se ne sta andando sempre più alla malora, e quando insegno vorrei adoperare, ogni tanto, anche qualche termine più ricercato, ovviamente dandone la spiegazione subito dopo, perché ritengo che andando avanti così, ci ridurremo ad usare 1000 parole in tutto, quando la nostra lingua ne ha più di 100.000.

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Caligola il Gio 9 Lug 2009 - 14:42

    ...carissima, fare i quiz in autoscuola é l´ultima cosa che rifarei; sono a volte sciocchi, a volte inutili, molte volte vengono imparati a memoria. I quiz faglieli fare a casa da soli, ci sono migliaia di cose piu importanti da discutere. Non certo le attivitá cerebrali o funzioni psicomotorie, se non a grandi linee; queste cose sono piu interessanti da sapere per l´istruttore che non per l´allievo. Non esiste un sistema sicuro per poter svolgere una lezione, solo tecniche diverse a secondo dell´argomento. Puoi fare una presentazione, l´insegnante parla di numeri e nozioni, ma c´é il rischio di far addormentare gli allievi. La moderazione, il confronto, e in alcuni casi puoi organizzare anche gruppi di lavoro o addirittura vere e proprie scene teatrali. Domande chiuse o domande aperte, insomma, l´importante é riuscire a carpire l´interesse degli allievi. C´é un tema che io prediligo, quello quando si parla dell´esperienza e delle varie tipologie, stereotipi di conducenti. A volte i toni si inaspriscono, é una discussione vibrante, ma il fine é costringere l´allievo a valutarsi, di fargli vedere e fargli riconoscere le proprie qualitá ma anche i propri limiti. Sapersi mettere in discussione, sapersi valutare obiettivamente é molto importante. Ancora a fare i quiz... Suspect
    Io non sono diventato bravo qui in Germania, io bravo lo ero giá prima. Suona un po´pretenzioso ma io ce só fá. Crto, pure qui da me ce sta chi sarebbe mejo se occupasse de altro, come dici tu, gente stantia e priva di fantasia.
    Gira e gira me rifaccio un giretto dalle parti tue e te faccio vede´... Suspect

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Caligola il Gio 9 Lug 2009 - 14:44

    "...gira e gira me rifaccio un giretto dalle parti tue e te faccio vede´..."

    ...intendo il mio metodo, nun te fá idee strane... Suspect

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 9 Lug 2009 - 14:56

    asd


    Dimmi una cosa: lì in crucconia i quiz sono adeguati ai tempi? Sono sempre 30 a foglio? Li rinnovano frequentemente? O sono pessimi e obsoleti come i nostri? (già immagino la risposta ma dimmelo lo stesso)

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Caligola il Gio 9 Lug 2009 - 16:24

    ...semplicemente una rottura di palle...
    Daje un´occhiata...
    http://www.fahrschule.de/Testbogen/

    mastrolindo
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 127
    Età : 44
    Località : veneto
    Occupazione/Hobby : mtb,ciclismo,legno
    Data d'iscrizione : 27.04.09

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da mastrolindo il Ven 10 Lug 2009 - 12:06

    Quoto con piacere Caligola ...
    Cara Carmageddon, i nostri cari rappresentati che siedono al parlamento ragionano in termini di voti e di conseguenza di rappresentatività. Molto raramente troverai una normativa inpopolare ma necessaria a meno che non porti un diretto vantaggio.
    Per cui non credo che ci venga calato dall'alto una qualunque legge che sia a vantaggio della nostra attività o che sia finalizzata alla solo perseguimento della sicurezza stradale.
    Per cui credo fermamente che soltanto la professionalità porterà a renderci indispensabili. Credetemi che le spinte a portarci via il lavoro sono tante e molto forti ... questo non interessa a nessuno?
    Noto che pochi rispondono alle mie considerazioni e si soffermano invece nella forma caratteriale con il quale il rappresentante del consorzio si pone nei nostri confronti.
    Caligola invece ha colto in pieno il senso della discussione, per lui è più facile in quanto proviene da un mondo diverso. Io conosco la Germania per vicinanza, ci vado spesso, provate a valutare il costo della patente se è o no proporzionato alla professionalità che si mettono in campo. Poi valutate il nostro costo e proporzionatelo alla nostra professionalità.
    Sono convinto che se continuiamo su questa strada,e cioè con il solo parametro prezzo imploderemo in noi stessi.

    Caro zafira: se è la domanda che crea l’offerta è sulla prima che bisogna agire. Come si fa ad agire sulla prima. E’ dimostrato che non è solo il Low cost che provoca un aumento della domanda. Ad esempio se raynair non spendesse un sacco di quattrini in pubblicità o in aeri di ultima generazione e mantenutati non riuscirebbero a stare nel mercato e non dico a guadagnare.
    Quindi non è l’ offerta che si crea ma la domanda. Nel nostro settore la domanda è in calo, per motivi che già si conoscono, però è in aumento la domanda del privattismo. Il motivo che è che noi non riusciamo a far passare il messaggio che siamo indispensabili al fine di un corretto insegnamento e ancor di più è che fare la patente in autoscuola è figo (per capirci).

    Caro pvorl: certo ai dimostrato una certa sacenza ma oltre alla formazione dei formatori di cui sono strenuo sostenitore, in più cosa propone. Come facciamo diventare l’autoscuola un polo universalmente riconosciuto per la sicurezza stradale. Forse non sarò il primo ad associarmi però se le premesse ci sono e la buona volontà è forte potrei essere il secondo sempre ammesso che … (legga quanto chiedo a marfi)

    Caro Marfi: come tanti a fatto notare la preparazione liguintisca e la sacenza del sig. pvrol. Ricordo il mio primo post che certo non era carino per il consorzio Lanuovaguida. Però ha aperto una interessante discussione ed ha portato a coinvolgere un rappresentante del consorzio stesso. Direi di approfittarne visto che è presente. Il fatto che sia qui a rispondere a tutti credo che sia una atto di umiltà.
    Inoltre in un suo post a fatto notare che le proposte sono carne trita e ritrita … a casa mia no … e sono di solito molto informato, mi tengo sempre aggiornato e non ho mai trovato qualcosa che potesse assomigliare al consorzio nascente/nato. Ci sono state iniziative locali limitate a pochi colleghi, scarsamente qualitative (per quelle che ho partecipato) ma a livello nazionale …
    Come le ho già chiesto e non ho ancora avuto la fortuna di avere una risposta: ci informa ci dia dati, che tra l’altro ci/mi sarebbero utili per una eventuale adesione.

    Mi sembra, ma forse mi sbaglio, che in questa discussione ci siano gli stessi preconcetti, le stesse convinzioni, la stessa superbia che spesso alcuni dei nostri colleghi sfoggiano nelle varie occasioni di incorno.
    Che dire …
    ciao

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Carmageddon il Ven 10 Lug 2009 - 12:21

    Peccato che non so proprio il tedesco... quindi è inutile che ci provi buttando a caso le risposte asd

    Lodevole la differenziazione delle risposte tramite punteggio: dovrebbe essere così anche da noi. Chi viene promosso con 4 errori, dove magari ha cannato totalmente un incrocio o le norme in autostrada, con che coraggio si può definire "idoneo"?

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Consorzio nazionale autoscuole "la nuova guida"

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 13:11


      La data/ora di oggi è Mar 6 Dic 2016 - 13:11