La Nostra Autoscuola

    va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Condividere

    PaperiNIK
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 3453
    Località : Torino
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da PaperiNIK il Lun 23 Mar 2009 - 21:49

    Credo che tutte quelle cose che puoi appurare nel parcheggio, le puoi appurare in modo più realistico girando per strada. Poi a voler fare le pulci, non so come funziona nelle altre province, ma qui a Torino, nella generalità dei casi, il parcheggio lo insegnano a fare tenendo leggermente e costantemente premuto il freno e modulando all’occorrenza la frizione, senza mai toccare l’acceleratore, lasciando questo compito alla centralina che da’ gas automaticamente appena vede calare il numero di giri. Se questo vuol dire padronanza dei comandi vuol dire che io non ho capito niente di come si guida. Per quanto riguarda il manovrare lo sterzo e valutare l’ingombro del veicolo, non riesco a capire come ci riescano se gli si insegna a guardare la corrispondenza di un dato punto del proprio veicolo rispetto alla coda di quello affiancato per girare tutto a dx , e successivamente la posizione dell’auto o la segnalazione dell’istruttore per girare tutto a sx. Anni addietro, qualche scuola addirittura appiccicava un bollino autoadesivo sul bordo del finestrino per indicare il punto nel quale incominciare a girare lo sterzo; un giorno, ero in vena di scherzi, parcheggiano i primi due allievi, perfetto; al terzo allievo stacco il bollino e lo riappiccico 20 cm più indietro…miiiiiii…che disastro, non riuscivano piu’ , tutti che chiudevano prima, e l’istruttore a dire : “tranquillo…respira…fai come ti ho insegnato”. Niente da fare ..e di nuovo l’istruttore: “ma non capisco cosa gli prende oggi a questi ragazzi!”. Finito l’esame ristacco il bollino e quando l’istruttore mi tende la mano per salutarmi, piglio il bollino e glie lo appiccico sul palmo e gli dico:”i ragazzi hanno fatto esattamente come gli hai insegnato, sono io che ti ho spostato quest’affare”. Poi altro particolare: le scuole usano solo ed esclusivamente auto a due volumi; però gli allievi con la patente appena presa si mettono alla guida dell’auto del papa’, che non e’ quasi mai quella su cui si sono esercitati, magari e’ una tre volumi, con un baule dietro di 1 metro più lungo di quando sono abituati a vedere, e magari quell’auto ha un raggio di sterzata diverso,…..
    ……sara’ per questo che poi fanno le fiancate nei parcheggi? Suspect

    Casran
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 74
    Età : 38
    Località : Liguria
    Occupazione/Hobby : Istruttore di Guida
    Data d'iscrizione : 30.01.09

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Casran il Lun 23 Mar 2009 - 23:57

    Insomma alla fine vedo solo che la domanda che mi pongo abitualmente non è infondata.Cioè come devono essere preparati questi allievi?? Io ho a che fare con 10 esaminatori, oguno di loro ha paremetri diversi di valutaione e chi ci rimette alla fine è listruttore che non deve più insegnare a guidare, ma deve perdere ore preziose a dire all allievo: "allora se c è tizio fai cosi, se ivece c è caio fai anzi cosi, e se poi invece ci fosse quel rompiballe di sempronio devi fare in quest altro modo"Ecco cosa tocca fare!! bisogna rispettare il limite di velocita? oppure bisogna andare più piano? o addirrittura superarlo? e il cambio? bisogna usare solo 2° e al max 3° oppure dove occorre servirebbe anche 4° e 5°? e le frecce in rotatoria? serve sia la sinistra in entrara e la destra in uscita oppure basta solo la destra in uscita?il Parcheggio? serve o no? se si, deve essere ad incastro oppure può essere piu semplice, giusto per vedere se l allievo sa fare la manovra oppure no?? Ci dovrebbe essere più ugualianza, cosi a volte diventa veramente un impresa ardua preparare un allievo.

    @Parerinik
    Odio gli istruttori che fanno fare il parcheggio in quel modo, approfittando dei privilegi della macchina diesel! Ma è anche vero che se in sede d esame gli esaminatori non fanno mai presente all istruttore che quel modo non va bene è ovvio che questi continuano a farlo! Fate fare parcheggi o inversioni su salite molto ripide e poi vediamo se la centralina se la cava da sola o se ha bisogno che l acceleratore vada in suo aiuto!Vedrai che poi cambierà il modo di far fare il parcheggio.Comunque concordo anche con quello che dice Max approposito del parcheggio, cioè saper parcheggiare non ha solo lo scopo di mettere l auto tra le righe ma appunto sapere da che parte girare il volante semplicemente per spostare l auto da una traiettoria sia di muso che di retromarcia rendersi più o meno conto dell ingombro del veicolo, riuscire piu o meno ad avere l "occhio" nei punti stretti, nonchè saper usare la frizione in modo giusto, e approposito dei genitori che affidano monovolumi o statio wagon ai figli questi rimangono problemi esclusivamente loro.Si sa benissimo che l esperienza l allievo la farà da solo dopo il conseguimento della patente non è una novità...

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da maxwell il Mar 24 Mar 2009 - 0:20

    Non discuto sul fatto che un esaminatore abbia la più ampia facoltà di far eseguire le manovre che crede agli allievi,in fin dei conti l'importante è arrivare a capire se l'allievo è pronto o meno,però PaperiNIK ,non possiamo non dar ragione al 100% a Casran quando afferma che non si capisce più niente,cosa dobbiamo far fare durante le guide a questi ragazzi?in che modo?mi sembra che le manovre da effettuare all'esame siano già previste in un certo regolamento,e i parcheggi ci sono eccome.
    Poi quello che dice Casran è quello che si verifica in tutte le province credo,esaminatori che vogliono cose completamente diverse l'uno dall'altro,bisogna ammettere che non è edificante e serio ne per noi ne per la DTT dire agli allievi:"con questo devi far così con quello,no,ma ti dirò quando sapremo chi hai come esaminatore".
    Ecco un altra cosa che non capisco...perchè rendere noto il nome dell'esaminatore in anticipo?
    Aldilà del parcheggio si parcheggio no,l'esame di guida va ripensato e codificato,le manovre da eseguire devono essere standardizzate e devono essere uguali da nord a sud da est a ovest,non è giusto mettere gli allievi di fronte a difficoltà diverse,esami troppo facili o troppo difficili,"one nation,one station..."

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da valeriadjseria il Mar 24 Mar 2009 - 1:27

    PaperiNIK ha scritto:Credo che tutte quelle cose che puoi appurare nel parcheggio, le puoi appurare in modo più realistico girando per strada. Poi a voler fare le pulci, non so come funziona nelle altre province, ma qui a Torino, nella generalità dei casi, il parcheggio lo insegnano a fare tenendo leggermente e costantemente premuto il freno e modulando all’occorrenza la frizione, senza mai toccare l’acceleratore, lasciando questo compito alla centralina che da’ gas automaticamente appena vede calare il numero di giri. Se questo vuol dire padronanza dei comandi vuol dire che io non ho capito niente di come si guida. Per quanto riguarda il manovrare lo sterzo e valutare l’ingombro del veicolo, non riesco a capire come ci riescano se gli si insegna a guardare la corrispondenza di un dato punto del proprio veicolo rispetto alla coda di quello affiancato per girare tutto a dx , e successivamente la posizione dell’auto o la segnalazione dell’istruttore per girare tutto a sx. Anni addietro, qualche scuola addirittura appiccicava un bollino autoadesivo sul bordo del finestrino per indicare il punto nel quale incominciare a girare lo sterzo; un giorno, ero in vena di scherzi, parcheggiano i primi due allievi, perfetto; al terzo allievo stacco il bollino e lo riappiccico 20 cm più indietro…miiiiiii…che disastro, non riuscivano piu’ , tutti che chiudevano prima, e l’istruttore a dire : “tranquillo…respira…fai come ti ho insegnato”. Niente da fare ..e di nuovo l’istruttore: “ma non capisco cosa gli prende oggi a questi ragazzi!”. Finito l’esame ristacco il bollino e quando l’istruttore mi tende la mano per salutarmi, piglio il bollino e glie lo appiccico sul palmo e gli dico:”i ragazzi hanno fatto esattamente come gli hai insegnato, sono io che ti ho spostato quest’affare”. Poi altro particolare: le scuole usano solo ed esclusivamente auto a due volumi; però gli allievi con la patente appena presa si mettono alla guida dell’auto del papa’, che non e’ quasi mai quella su cui si sono esercitati, magari e’ una tre volumi, con un baule dietro di 1 metro più lungo di quando sono abituati a vedere, e magari quell’auto ha un raggio di sterzata diverso,…..
    ……sara’ per questo che poi fanno le fiancate nei parcheggi? Suspect

    oddio,io non facevo parcheggi coi bollini ma col trucchetto dell'istruttore che si volta quando devi controsterzare...tuttavia quando ho preso l'auto del papà,dell'amico,dell'amica,dell'altro amioo,la nuova auto in comproprietà col papà....beh per mia fortuna mi son sempre adattata alla macchina senza rifare le fiancate agli altri...il problema è che gli altri la fanno a me! affraid comunque la grande punto ha una visibilità schifosa...fare retro è sempre un casino,ma mi son abituata...


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    PaperiNIK
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 3453
    Località : Torino
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da PaperiNIK il Mar 24 Mar 2009 - 21:27

    Se il parcheggio serve a far capire come si sposta il veicolo girando lo sterzo, nulla da eccepire,
    ma se il parcheggio viene insegnato facendo girare il volante tutto a dx in corrispondenza di un punto e tutto a sx in corrispondenza dell’altro punto, l’allievo fara’ un parcheggio perfetto, ma non avra’ capito nulla.
    Esaminatori: non e’ importante se un esaminatore richiede di fare più certe cose e un altro esaminatore chede di fare altre cose, tanto gli allievi devono saper fare tutto. Il problema nasce quando sulla stessa cosa c’e’ l’esaminatore che la vuole “cotta”, l’altro esaminatore che la vuole “cruda” e l’altro ancora che la vuole “mezza cotta e mezza cruda” . Riprendendo una parabola del vangelo e adattandola liberamente al nostro caso : “E’ piu’ facile che un cammello passi attraverso la cruna di un ago, che……”
    non edificante? non serio?...peggio, non professionale!

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da valeriadjseria il Mer 25 Mar 2009 - 11:26

    infatti:se uno arriva all'esame,è perchè l'istruttore lo ritiene in grado di fare tutto e proprio tutto(almeno due volte su tre...).
    Notate bene:io ho saputo il giorno prima dell'esame che FORSE non avrei fatto parcheggi.
    E comunque come dice il papero:non serve a nulla insegnare a fare un parcheggio facendo sterzare tutto a destra e poi a sinistra in corrispondenza di un punto segnalato dall'istruttore...va bene per l'esame,ma poi per la vita di tutti i giorni?
    L'istruttore dev'essere bravo a preparare nel parcheggio(e non solo!) l'allievo per l'esame e per la guida futura...


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da zafira il Mer 25 Mar 2009 - 14:34

    PaperiNIK ha scritto:Se il parcheggio serve a far capire come si sposta il veicolo girando lo sterzo, nulla da eccepire,
    ma se il parcheggio viene insegnato facendo girare il volante tutto a dx in corrispondenza di un punto e tutto a sx in corrispondenza dell’altro punto, l’allievo fara’ un parcheggio perfetto, ma non avra’ capito nulla.

    Non è semplice per l'allievo, riuscire a calcolare l'ingombro del veicolo ed indirizzarlo nella giusta posizione in retromarcia, se non ci si affida a dei punti di riferimento, se a questo aggiungiamo che alcuni esaminatori ottusi (pochi per fortuna) non fanno usare lo specchietto destro, sostenendo che non essendo obbligatorio, potrebbe non esserci dappertutto (a tutt'oggi non esiste nessuna auto, anche la più vecchia e sgangherata che non abbia lo specchietto destro), vorrei vedere loro parcheggiare senza l'aiuto dello specchio.

    Torniamo ai soliti discorsi, ci vorrebbero più ore di guida e quelle costano e gli allievi di soldi non ne hanno ed allora si cerca di insegnarli le cose più importanti, tralasciando quelle più complicate e non pericolose al naturale evolversi dell'allievo nel post patente, giustamente come dicevi tu se non dai una precedenza rischi la vita e in un parcheggio fatto male al massimo un'ammaccatura al paraurti, se io ho ancora poche ore di guida da utilizzare, mi accerto prima che sappia attraversare bene gli incroci, piuttosto che stare giusto in centro alle righe in un parcheggio a pettine, se poi l'allievo non ha problemi economici, allora gli faccio fare chilometri di retromarcia e poi vedi come parcheggia come si deve, ma non puoi farlo con tutti.

    Ti porto l'esempio mio col mio collega, io onestamente gli spiego lo schema del parcheggio e come ripotare i punti di riferimento a qualsiasi veicolo, (imparano abbastanza in fretta), non do molta importanza se le ruote le girano da fermo o in movimento.
    Il mio collega invece, lo fa fare sempre in movimento senza fermarsi e per un'allievo è pressochè impossibile riuscire a gestire contemporaneamente volante e frizione nei giusti tempi e spazi. Per cui passa ore ed ore a fare sempre la stessa cosa poi quando vanno agli esami lo stesso il parcheggio 2 su 3 non riesce, ma in compenso sono lenti come tartarughe ed agli incroci se la fanno addosso.

    I miei invece, sono attivi e sopratutto reattivi, sin dalla prima guida li sprono il più possibile ad andare spediti, in modo da prendere coraggio e perdere la paura, per poi ridimensionarli, ma la paura nel frattempo ha lasciato il posto alla prudenza, la loro impronta è già calcata e se poi non sono proprio delle cime a parcheggiare, una mano gliela do io e ti assicuro che gli esaminatori non si accorgono di nulla, voi conoscete il vostro lavoro (siete in pochi per la verità) ma anche noi conosciamo il nostro.
    Gli allievi prima o poi a parcheggiare imparano lo stesso e finchè non sono bravi si cercheranno un posto più grande oppure ammaccano il paraurti, che non è neanche male,.....sai papero, io sono anche carrozziere, capisciammè.

    Casran
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 74
    Età : 38
    Località : Liguria
    Occupazione/Hobby : Istruttore di Guida
    Data d'iscrizione : 30.01.09

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Casran il Gio 26 Mar 2009 - 0:16

    Si fà presto a parlare di come preparare un allievo... ci sono molti fattori da tener conto, tempo, soldi, età, lingua, intelligenza, attitudine ecc ecc Quindi spesso si è costretti ad insegnare, in questo caso il parcheggio dando dei punti di riferimento, ma anche quà non è detto che il parcheggio riesca perfetto quindi è inevitabile insegnare anche a correggere il parcheggio e qui l istruttore in fase di esame può fare ben poco. Se il parcheggio viene male per un qualche motivo, ma l allivo riesce a correggersi questo è tutto merito suo perchè appunto l istruttore non potendo parlare non può suggerire all allievo le manovre che deve fare per mettersi in linea con le righe.E' anche vero che se vogliamo "aiutimo" ad eseguire la manovra dalla A alla Z senza che l esaminatore se ne accorga!
    Ricordo, che anche l inversione in due tempi si esegue girando prima tutto a sx e poi tutto a dx per poi ricontrostezare a sx, quindi?anche questa manovra è inutile?Più che "punti di riferimento" li chiamerei "teccniche". Stiamo parlando di Pratica non di concetti filosofici e per imparare la pratica ci si avvale della tecnica, dopodichè, con la giusta esperienza entra in gioco "l occhio"e la tecnica decade..
    Per quanto riguarda le auto che usimo, queste sono scelte in base a molti fattori tipo prezzo d aquisto e costi di gestione, sinceramente usare delle Bmw o Mercedes(tre volumi) per insegnare a guidare non mi sembra molto logico.E a casa c è anche chi guiderà da subito autocarri fino a 3,5t, quindi? Dovremo fare guide anche con quelli??

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Caligola il Gio 26 Mar 2009 - 10:30

    ...la non riuscita di una manovra di parcheggio non dovrebbe essere l´ago della bilancia durante la prova di esame; é solo una parte dell´esame. La valutazione dovrebbe scaturire dallo svolgimento dell´intera prova; se durante l´esame l´allievo ha dimostrato di saper convivere con il traffico, di saper reagire di testa sua in particolari situazioni perniciose, e alla fine si incapretta da solo in un parcheggio, certo una bocciatura potrebbe risultare ingiusta. Non tutti sono in grado di mantenere la calma. Bisogna riconoscere che una valutazione giusta da parte dell´esaminatore richieda dalla parte dello stesso una sensibilitá, un senso di valutazione che purtroppo non tutti hanno. E sapere valutare in maniera equa, capire il personaggio ed il suo stato comportamentale nel momento dell´esame non é alla portata di tutti. Ci sono esaminatori e...esaminatori. Siamo alle solite. Alcuni hanno il dono dell´intelligenza, altri sono solo degli impiegati.
    Troppe volte é capitato che un ottimo allievo non abbia superato l´esame per un momento di defaillance, e questo, agli occhi dell´istruttore, potrebbe risultare un´ingiustizia. Altri che riescono a superare gli esami per una questione di "culo", bisognerebbe riconoscere che anche questa é un´ingiustizia.
    Rischio di diventare noioso nel ricordare quanto siano diversi i criteri per il conseguimento della patente tra Italia e Germania, ma in effetti é cosí. Non che qui sia meglio o peggio, solo diverso. Gli allievi sono diversi, caratterialmente, moralmente, tutt´altra filosofia. Gli esaminatori diversi, raramente ingiusti.
    Un esempio: se io presento un candidato all´esame, si presume che giá la mia valutazione venga presa in considerazione. Anche perché se raggiungo un numero alto di allievi bocciati, la motorizzazione mi richiama e in casi estremi potrebbe ritirarmi anche il brevetto. Quindi é conseguente il fatto che quando decido di presentare l´allievo, garantisco in questo modo che l´allievo dimostra di aver raggiunto una soddisfacente preparazione. Ne rispondo di persona. Presentare un inetto all´esame significherebbe avere problemi, ripeto, ne risponderei di persona. Ci sono comunque anche qui dei casi limite, come presentare una scadenza. In questo caso é buona cosa parlare prima all´esaminatore, non una raccomandazione intendiamoci (qui le raccomandazioni non esistono!), piuttosto un riassunto della situazione. Domani ad esempio, c´ho Sarema all´esame; Sarema ha avuto la fortuna che l´ufficio di collocamento gli abbia finanziato la patente. Purtroppo, dopo 50 ore di guida, anche l´ufficio ha detto "basta cosi"; só giá che se riuscisse a conseguire la patente sarebbe solo per una questionedi culo, ma purtroppo esistono elementi non dotatio del "gene della guida", non talentuosi in questo senso.
    Il Boss mi ha consigliato vivamente di presentare all´esaminatore la situazione, altrimenti potrei avere delle sgradite sorprese. Sono cosciente del fatto che se giá parto con il dire che l´allieva é quella che é, l´esaminatore potrebbe partire giá prevenuto, e la cosa non mi piace. è anche vero che se non ne faccio menzione, potrei avere dei problemi. Che fare? Logico, "mors tua vita mea", che le cose vadano come devono andare. Insomma, comunque vada, domani me la levo dalle palle.
    Bisogna essere ottimisti nella vita... Suspect

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da valeriadjseria il Gio 26 Mar 2009 - 11:04

    @ zaf...scrivi:
    Ti porto l'esempio mio col mio collega, io onestamente gli spiego lo schema del parcheggio e come ripotare i punti di riferimento a qualsiasi veicolo, (imparano abbastanza in fretta), non do molta importanza se le ruote le girano da fermo o in movimento.
    Il mio collega invece, lo fa fare sempre in movimento senza fermarsi e per un'allievo è pressochè impossibile riuscire a gestire contemporaneamente volante e frizione nei giusti tempi e spazi. Per cui passa ore ed ore a fare sempre la stessa cosa poi quando vanno agli esami lo stesso il parcheggio 2 su 3 non riesce, ma in compenso sono lenti come tartarughe ed agli incroci se la fanno addosso.



    Per dirla alla milanese:Cribio!Il tuo collega fa fare il parcheggio in movimento senza fermarsi?E comecavolocrede(scusate,l'ho scritto apposta tutto attaccato)che gli allievi imparino a fare il parcheggio?
    Magari al termine delle guide,prima dell'esame finale,quando si considera l'allievo pienamente preparato,si può provare a fargli fare un parcheggio così...non per l'esame,ma per la vita di tutti i giorni.Così è stato per me...come ho già detto,durante l'ultima guida prima dell'esame di guida,l'istruttore mi ha fatto fare un parcheggio senza indicazioni e senza aiuti...e io ho capito che ormai potevo cavarmela benissimo anche da sola!
    Certo,però è vero anche quel che dice Casran...bisogna vedere quanto l'allievo può spendere.I miei non mi hanno messo fretta,hanno speso un sacco di soldi ma ora dopo 2 anni che guido(senza incidenti...) non rimpiangono di avermi fatto fare tutte quelle guide...
    Cappero,ieri sera volevo fare una sfida sui go kart coi miei amici!Sarà per la prossima...li spacco! asd


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da maxwell il Gio 26 Mar 2009 - 12:00

    valeriadjseria ha scritto:@ zaf...scrivi:
    Ti porto l'esempio mio col mio collega, io onestamente gli spiego lo schema del parcheggio e come ripotare i punti di riferimento a qualsiasi veicolo, (imparano abbastanza in fretta), non do molta importanza se le ruote le girano da fermo o in movimento.
    Il mio collega invece, lo fa fare sempre in movimento senza fermarsi e per un'allievo è pressochè impossibile riuscire a gestire contemporaneamente volante e frizione nei giusti tempi e spazi. Per cui passa ore ed ore a fare sempre la stessa cosa poi quando vanno agli esami lo stesso il parcheggio 2 su 3 non riesce, ma in compenso sono lenti come tartarughe ed agli incroci se la fanno addosso.



    Per dirla alla milanese:Cribio!Il tuo collega fa fare il parcheggio in movimento senza fermarsi?E comecavolocrede(scusate,l'ho scritto apposta tutto attaccato)che gli allievi imparino a fare il parcheggio?

    noi qui abbiamo 2 esaminatori che lo vogliono assolutamente così.....vedete?ditemi un pò voi...guai agli allievi se girano lo sterzo da fermi,guai a loro se si fermano e fanno il parcheggio in 2 tempi,che vi devo dire?tenete conto che questi 2 sono gli esaminatori più anziani della DTT,quelli che hanno più esperienza,ora,la loro pretesa ha un senso logico eh,intendiamoci,è così che si dovrebbe fare,e noi istruttori sappiamo bene perchè le manovre,si dovrebbero fare _sempre_a veicolo in movimento,stessa cosa pretendono per le manovre durante l'inversione di marcia,assolutamente controsterzo a veicolo in movimento,chiaro che non è semplice per gli allievi,ma quello che non mi va giù è che non so mai se devo insegnare a tutti queste cose o no,quindi mi ritrovo a dovergli spiegare le "particolarità"di ogni singolo esaminatore poco prima dell'esame.


    valeriadjseria ha scritto:Magari al termine delle guide,prima dell'esame finale,quando si considera l'allievo pienamente preparato,si può provare a fargli fare un parcheggio così...non per l'esame,ma per la vita di tutti i giorni.Così è stato per me...come ho già detto,durante l'ultima guida prima dell'esame di guida,l'istruttore mi ha fatto fare un parcheggio senza indicazioni e senza aiuti...e io ho capito che ormai potevo cavarmela benissimo anche da sola!

    un parcheggio così Vale?non per l'esame ma per la vita di tutti i giorni?No sai,non credo proprio.....
    Senti,occorre provare,provare,provare,esercitarsi,tanto sempre,dare indicazioni all'allievo,assisterlo,spiegargli,punti di riferimento o meno non conta,io non lo faccio,non li do per motivi che PaperiNIK ha ben spiegato,ma ben vengano anche questi,come dice Zaf possono essere una tecnica iniziale di facilitazione,ma io i parcheggi li faccio dalla prima guida vedi un pò...e credo di essere l'unico,io mi trovo bene così,certo che i primi parcheggi l'allievo va assistito con i doppi comandi,ma intanto comincia a "misurarsi"il veicolo che guida e gli altri veicoli.


    valeriadjseria ha scritto:Certo,però è vero anche quel che dice Casran...bisogna vedere quanto l'allievo può spendere.I miei non mi hanno messo fretta,hanno speso un sacco di soldi ma ora dopo 2 anni che guido(senza incidenti...) non rimpiangono di avermi fatto fare tutte quelle guide...

    Quello che dice Casran è verità assoluta e ne abbiamo già ampiamente parlato e le polemiche che sono venute fuori ce le ricordiamo tutti no?occorre _sempre_fare il conto con la disponibilità economica dell'allievo,e quindi va da se che tutto purtroppo,ma davvero purtroppo...viene di conseguenza,numero di guide,quanti parcheggi,aiutini si aiutini no,esami provati alla cazzo di cane,dai lo sappiamo e vorrei tanto che non fosse così,ma quando l'allievo mi dice:"senti io posso fare tot guide,non ho soldi e non mi danno soldi,la patente mi serve aiutami"beh ragazzi io dò il meglio in quelle guide che l'allievo può fare,poi la palla passa all'esaminatore.

    Casran
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 74
    Età : 38
    Località : Liguria
    Occupazione/Hobby : Istruttore di Guida
    Data d'iscrizione : 30.01.09

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Casran il Gio 26 Mar 2009 - 23:21

    E invece, quando l esaminatore non conosce la segnaletica?? Ieri avevo gli esami ed è venuta un esaminatrice abilitata piu o meno da un paio di anni... (Arrogante e convinta come pochi)Brevemente: arriviamo ad un bivio dove al centro c è un palo con le località raggiungibili e sotto c è il segnale d obbligo di passare a sinistra dell ostacolo, e dice con il suo solito sorrisetto all allievo:"svoltiamo a destra" lui mette la freccia e svolta, appena eseguita la svolta gli dice:"appena puoi accosta" lui si accosta sulla destra e lei "ti sei accorto di quello che hai fatto?" e lui "no!" e lei hai svoltato a destra e non si poteva!! non hai visto che c era il segnale di svolta obligatoria a sinistra?! lui giustamente mi guarda incredulo dicendomi "Andre io non l ho visto?!" e io "non l hai visto no!, non c era!! Insomma lei insisteva che quello era un obbligo di svolta a sinistra!! al che ho fatto scendere l allievo e sono passato io alla guida e ho rifatto il giro portandola dinuovo in quel bivio!! e lei continuava, insisteva. Non ci ho più visto, quello che non gli ho detto me lo sono dimenticato! Alla fine quando ho detto che avrei chiamato i Carabinieri, ha deciso di promuovere l allievo, ma con la riserva che avrebbe chiesto al direttore se quello che dicevo io era vero o no. Ma ci rendiamo conto?? Nell arco di due anni, da quando questa fa esami è gia successo per ben tre volte un episodio simile!! Da non credere.... Anzi sarei curioso di sapere cosa gli ha risposto il Direttore affraid

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da maxwell il Ven 27 Mar 2009 - 0:12

    Da non credere,se non fosse che....cose simili sono successe anche a me,ma credo che un pò tutti gli istruttori si siano trovati in situazioni "imbarazzanti"con esaminatori che hanno toppato,che dire?soprattutto che fare?
    Ecco perchè dicevo che gli esaminatori andrebbero monitorati,nel senso che non è un lavoro che possono fare tutti,corsetto,esamino e via a dare o togliere patenti,eh no,se no lo sai fare passi in ufficio a scartoffie.
    Ma questo dovrebbe valere anche per le autoscuole,avete letto il post di Calì?come funzionano le cose là?corruzione inesistente,istruttori tenuti in considerazione ecc...

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da valeriadjseria il Ven 27 Mar 2009 - 11:43

    maxwell ha scritto:
    valeriadjseria ha scritto:Magari al termine delle guide,prima dell'esame finale,quando si considera l'allievo pienamente preparato,si può provare a fargli fare un parcheggio così...non per l'esame,ma per la vita di tutti i giorni.Così è stato per me...come ho già detto,durante l'ultima guida prima dell'esame di guida,l'istruttore mi ha fatto fare un parcheggio senza indicazioni e senza aiuti...e io ho capito che ormai potevo cavarmela benissimo anche da sola!

    un parcheggio così Vale?non per l'esame ma per la vita di tutti i giorni?No sai,non credo proprio.....
    Senti,occorre provare,provare,provare,esercitarsi,tanto sempre,dare indicazioni all'allievo,assisterlo,spiegargli,punti di riferimento o meno non conta,io non lo faccio,non li do per motivi che PaperiNIK ha ben spiegato,ma ben vengano anche questi,come dice Zaf possono essere una tecnica iniziale di facilitazione,ma io i parcheggi li faccio dalla prima guida vedi un pò...e credo di essere l'unico,io mi trovo bene così,certo che i primi parcheggi l'allievo va assistito con i doppi comandi,ma intanto comincia a "misurarsi"il veicolo che guida e gli altri veicoli.

    Max,sto parlando di un'ultima guida,dopo almeno una quarantina di guide...cioè,ormai sapevo guidare!Sai quanti parcheggi avevo provato,con aiuti,segnali,indicazioni verbali,spiegazioni...era giunto il momento di provare totalmente da sola,come se avessi la patente in tasca da un giorno e stessi parcheggiando per andare a fare la spesa...


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    MaNdRy76
    Admin
    Admin

    Maschile
    Numero di messaggi : 516
    Età : 40
    Località : Campi Bisenzio Firenze
    Occupazione/Hobby : Insegnante Istruttore di guida e Consulente Automobilistico.... Hobby Pilota Aereo Ulm Biposto, Tecnologia in generale,
    Umore : Dipende... tipicamente stabile
    Data d'iscrizione : 28.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da MaNdRy76 il Ven 27 Mar 2009 - 11:47

    Cristo Santo... anche qui da circa 3 o 4 anni hanno abilitato delle signore che lavorano negl'uffici... da moltiiii ma moltiii anni.
    Sono persone professionali nel loro lavoro amministrativo, forse anche troppo pignole.. ma le rispetto.
    Però io non accetto il fatto che loro da un giorno a l'altro si siano trasformate in esaminatori.
    Io per fare i corsi recupero punti dovevo aspettare due anni o 3 per fare i corsi cqc e loro esaminano e non sono nemmeno docenti... almeno ingegneri.
    La cosa che mi manda più in bestia è che durante l'esame di guida pretendono di insegnare a me come fare l'istruttore...
    Donne amiche mie di sportello.. ma cosa credete di venirmi a raccontare?? Voi che un parcheggio lo fate in 60 manovre.. L'educazione stradale l'avete letta sui manifesti pubblicitari.
    Vi do un consiglio.. con molta umiltà andate a farvi un bel corso in autoscuola e affiancamento con qualche istruttore..
    Non vi improvvisate in qualcosa che non siete portati di fare.. restate dietro una scrivania con una buona tazza di caffè.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Carmageddon il Ven 27 Mar 2009 - 12:25

    Mandry: per una volta che la televisione potrebbe risultare davvero utile... Perché voi tutti (perché credo che anche gli altri istruttori la pensino come te, no?) non vi mettete proprio davanti ad una telecamera e dite papale papale che ste signore, che non sono manco ingegneri, le hanno elevate ad esaminatrici dall'oggi al domani, senza averne le reali competenze?
    Tu forse dirai: "eh, ma se faccio così mi tiro la zappa sui piedi e mi vedo gli allievi bocciati per ripicca".
    Ma forse (dico forse) se tutti vi mettete in blocco unico ed esponete la questione, mica poi le esaminatrici possono bocciare tutti.... O no?

    MaNdRy76
    Admin
    Admin

    Maschile
    Numero di messaggi : 516
    Età : 40
    Località : Campi Bisenzio Firenze
    Occupazione/Hobby : Insegnante Istruttore di guida e Consulente Automobilistico.... Hobby Pilota Aereo Ulm Biposto, Tecnologia in generale,
    Umore : Dipende... tipicamente stabile
    Data d'iscrizione : 28.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da MaNdRy76 il Ven 27 Mar 2009 - 15:38

    Le autoscuole.. purtroppo sono cagasotto... in poche province hanno avuto le palle di buttar fuori un direttore della Motorizzazione perchè era un'incompetente ad hoc..
    Se proprio ve la devo dire... parecchi mesi fa mandai una segnalazione alle Iene e fui anche contattato perchè avevo segnalato che qui si vende le patenti..
    Purtroppo non ho avuto più notizie.. chissà perchè?
    Io di lottare da solo non ho molta voglia e gente che ho intorno è professionalmente morta da un pezzo.
    Certamente non mi faccio martire...
    Guarda le associazioni di categoria.. anni e anni di riunioni e discorsi per poi essere oggi nemmeno interpellate dal governo quando si discute leggi sulla sicurezza stradale e formazione... quindi che cosa ti stà a dire... siamo fuori.

    Casran
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 74
    Età : 38
    Località : Liguria
    Occupazione/Hobby : Istruttore di Guida
    Data d'iscrizione : 30.01.09

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Casran il Sab 28 Mar 2009 - 1:30

    @Mandry

    Pensa che appunto due anni fa in tre signore dipendenti della motorizazione da anni, sono state abilitate a fare le esaminatrici ma solo una di queste che poi è quella di cui parlavo nell altro post, ha fatto 4/5 esami affiancata dal direttore, dopodiche LEI ha fatto l affiancamento alle altre due!!! ti puoi immaginare cosa ne sia venuto fuori?! Abbimo parlato con il direttore sia io che altri colleghi di altre autoscuole del fatto che non sanno esaminare, ma lui ci ha risposto che si fida di loro e che siamo noi che eravamo abituati ad esaminatori blandi!! Sempre quella che parlavo anche nell altro post, l anno scorso sai con che motivazione mi ha bocciato uno?? Perchè aveva un bruto carattere!!!Il fatto è che stanno rischiando, prima o poi trovano quello che di cazzate non ne vuole sentire e che risolva la situazione a modo suo... anche perchè ho gia sentito che ci sono andare vicino...

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da maxwell il Sab 28 Mar 2009 - 2:06

    Carmageddon ha scritto:Mandry: per una volta che la televisione potrebbe risultare davvero utile... Perché voi tutti (perché credo che anche gli altri istruttori la pensino come te, no?) non vi mettete proprio davanti ad una telecamera e dite papale papale che ste signore, che non sono manco ingegneri, le hanno elevate ad esaminatrici dall'oggi al domani, senza averne le reali competenze?

    Ingegneri?ehm Carma,alcune sono Segretarie d'Azienda con attestato professionale conseguito (leggi comprato...)alle serali dalle suore Orsoline,Carma,parlo con cognizione di causa.....se si è dipendenti della DTT non serve manco il diploma di scuola superiore per diventare esaminatori,accedi direttamente al corso e all'esame.

    Carmageddon ha scritto:Tu forse dirai: "eh, ma se faccio così mi tiro la zappa sui piedi e mi vedo gli allievi bocciati per ripicca".
    Ma forse (dico forse) se tutti vi mettete in blocco unico ed esponete la questione, mica poi le esaminatrici possono bocciare tutti.... O no?

    Ma Carma chi si mette in un blocco unico?chi noi?ma se siamo ogniuno per conto nostro,cavalli sciolti,tu non pensi che se le associazioni nostre fossero serie avrebbero voce in capitolo?sai che ci rispondono se poniamo loro questi problemi?Gli esaminatori sono come i membri del Consiglio di Stato o del Consiglio Superiore della Magistratura...INAMOVIBILI.....(nella realtà,nella carta magari no...)
    Non possono bocciare tutti?Ti screditi come autoscuola,se ti esponi da solo o in pochi sei finito,out,qualcuno l'ha fatto,muerto professionalmente....
    Battaglie contro i mulini a vento,se non cambia il sistema TUTTO,dall'alto e dall'interno,non si arriva a niente,ha ragione Mandry,niente più martiri.
    Non sarebbe affato difficile risolvere il problema,esaminatore corrotto?via a zappare,autoscuola che vende patenti e corrompe esaminatori?via si chiude,allievi che chiedono di poter comprare la patente?registrazione audio come prova e niente patente per 3 anni,così ci pensano prima di andare a chiedere di comprare quello che dovrebbero sudarsi.
    VOLONTA' politica,rigore morale,certezza delle pene,controlli incrociati,monitoraggio delle strutture e dei dirigenti,gratifica degli esaminatori capaci ed onesti,fondi alle strutture ed enti che funzionano,standard di qualità media obbligatori da raggiungere entro periodi definiti,chi ci riesce sta,chi non ci riesce chiude,dirigente a casa e subalterni a pulire le strade,non è difficile.
    ciao

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Carmageddon il Sab 28 Mar 2009 - 16:33

    Ma almeno per gli esaminatori delle patenti superiori c'è l'obbligo di essere ingegneri, o neanche in questo caso?

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da maxwell il Sab 28 Mar 2009 - 17:11

    Carmageddon ha scritto:Ma almeno per gli esaminatori delle patenti superiori c'è l'obbligo di essere ingegneri, o neanche in questo caso?

    non per la patente C,solo per la D DE CE almeno era così....Pape può dire qualcosa di più attendibile

    PaperiNIK
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 3453
    Località : Torino
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da PaperiNIK il Sab 28 Mar 2009 - 23:54

    Secondo l’ultima normativa, tabella IV 1 art.332, gli esami superiori possono essere svolti solo da ingegneri e architetti. Gli esaminatori abilitati prima del ’93, possono continuare a svolgere alcune tipologie di esami, es. “C” o revisioni A e B, pur non essendo in possesso del titolo di studio richiesto. In pratica e’ come afferma Max per gli esaminatori abilitati fino al ’93.
    Comunque, aldilà delle norme, la fonte di molti mali, e non solo quelli che ci riguardano direttamente, e’ che i vari legislatori ( tutti indistintamente) promettono tanto ai cittadini, ma sempre con meno risorse economiche. Promettono più sicurezza, ma contemporaneamente
    tagliano i fondi alle forze dell’ordine mettendole in condizioni di non poter operare, però legittimano le ronde cittadine; in altre parole ci dicono: se vuoi sicurezza, ti arrangi.
    Tempo fa’ avevo letto da qualche parte, che se da un giorno all’altro sparissero tutte le associazioni di volontariato, la nostra assistenza sanitaria, quella di Stato, sarebbe da terzo mondo. La motorizzazione non e’ estranea a questo cliché. Sono decenni oramai che alla motorizzazione vengono richieste sempre più energie, in tutti i campi, ma assunzione di personale? No! Il bilancio pubblico impone il blocco delle assunzioni. Così l’Amministrazione e stata costretta, per poter almeno assicurare l’indispensabile ai cittadini, ad avvalersi di leggi, leggine e decreti, fatti ad hoc per poter aggirare il blocco delle assunzioni. Così e’ stato assunto, per esempio, personale dalle liste di collocamento, e insieme al proprio personale di livello inferiore, lo si e’ “riqualificato” per poterlo abilitare ad effettuare compiti specifici( esami,collaudi revisioni,etc). Nulla in contrario per la forma, ma in una lista di collocamento o nel livello professionale più basso, puoi trovare il genio, ma anche l’asino. Quindi occorre fare dei corsi specifici, con esami finali, per poter preparare adeguatamente il personale, ma cosa più importante, fare un po’ di “scrematura”. Ovviamente l’amministrazione non può pagare corsi presso enti o istituti esterni, quindi deve avvalersi di docenti scelti tra il proprio personale, più anziano e già abitato ( un commento personale su certi docenti lo faccio a parte). Esame finale: cosa pretendete, che con la carenza di esaminatori e tecnici esistente si possa stare lì a fare le pulci se quel futuro esaminatore o tecnico abbia studiato e capito il 20% o 90% di tutto il programma previsto? La necessità di funzionari in numero impone che vengano promossi e abilitati quasi tutti, a scapito della qualità (in verità qualche bocciato c’e’ sempre, ma e’ per “salvare la faccia”). Dal '93 in poi la situazione e’ migliorata; non e’ più possibile abilitare un esaminatore senza il possesso di un diploma di 2’ grado. E la differenza c’e’ e si vede: la qualità degli esaminatori qui a Torino e’ andata sempre crescendo; da sottolineare che (anche se eticamente discutibile) gli ultimi esaminatori,di propria iniziativa, hanno avuto la coscienza e l’umiltà di integrare le lezioni del corso con altre presso alcune autoscuole. Però i danni del passato restano.
    A tutto questo vanno sommati i mali congeniti della Pubblica Amministrazione:
    L’asino viene retribuito allo stesso modo del competente; nessun riconoscimento, nemmeno morale, a chi e’ competente; il competente spesso e’ malvisto perché è in grado di distinguere ciò che è giusto da quello che e’ sbagliato, perciò crea problemi. Di gente competente in motorizzazione ce n’e’, ma la stragrande maggioranza ha perso ogni stimolo e interesse per impegnarsi. Poi ci sono le realtà locali, ….e qui dovrei fare delle considerazioni sul mio Carissimo, Competentissimo, Umanissimo, Onestissimo Direttore, ma ho non uno, ma 32 denti avvelenati (in futuro, quando ne avrò bisogno, pure la dentiera sarà avvelenata), quindi lascio perdere……

    Commento docenti:
    Anche tra i docenti si trovano quelli competenti e quelli meno.
    Gli ingegneri quando vengono assunti, sono abilitati d’ufficio e per legge alle funzioni di tecnico ed esaminatore, quindi non fanno né corso, né esame. Ovviamente, ed è comprensibile, che quando vengono assunti non possano conoscere le norme del codice; ma non e’ assolutamente ammissibile che un Ingegnere, laureato in meccanica, CapoArea di sezione Tecnica in Motorizzazione, non conosca una qualsiasi parte del veicolo.
    Quando ho fatto il corso da esaminatore, il docente che aveva il compito di spiegare la meccanica del veicolo, in una delle prime lezioni, affermò:

    -“in una sospensione, la molla spinge e l’ammortizzatore TIRA ….”

    …dopo aver ripreso l’equilibrio, perché stavo “capotando” dalla sedia( espressione dialettale che rende bene l’idea) a quell’affermazione, faccio:

    -“ ….come sarebbe a dire TIRA !?!?!?!?…….”

    e il docente:

    -"certamente, TIRA!!.....”

    ...e quasi con orgoglio continua..

    -“….figurati che se capita ad un esame superiore che qualche allievo mi dice che l’ammortizzatore spinge invece di dirmi che TIRA, lo boccio all’istante!!!”

    ovviamente non potevo dirgli apertamente che stava dicendo una ca… allora ho incominciato a pigliarla alla larga, faccio..

    -: mi scusi,… ma l’ammortizzatore è costituito da un pistone che scorre in un cilindro pieno d’olio….”

    ..volevo dire che non c'e' nessun elemento attivo, che ne' spinge ne' tira, ma non mi fa’ manco finire la frase che fa’

    -: “… e lo vuoi spiegare a me che sono ingegnere come è fatto un ammortizzatore???”

    ho lasciato perdere, non ho insistito, ma mentalmente gli ho detto: “ sarai pure ingegnere, ma con quella laurea ti ci puoi pulire il c….”
    Fin da piccolo per passione avevo acquisito le conoscenze fondamentali sul veicolo, poi negli anni successivi con gli studi le ho approfondite, quindi ho potuto discriminare le cavolate di quel docente; ma se in quel corso ci fosse stato, e c’era, qualcuno completamente a digiuno sulla materia e avesse preso per oro colato le affermazioni di quel docente? Sarà questo il motivo perché certi esaminatori sono così convinti nell’affermare certe str…te?
    Per fortuna quel tipo non e’ più in motorizzazione, ha vinto un concorso nel comune di Palermo ed e’ andato via. Però, lo sfizio di mostrargli il mio disprezzo me lo sono tolto: quando passò per salutare, tutti si complimentavano con lui, per aver vinto quel concorso. Quando stava per uscire dalla stanza, faccio: “ maaaa???…. da quandoooooooo??????,..... a Palermo,….. in Sicilia,….. al Comune, si vince un concorso????” . Mi sono beccato uno str..zo, ma volete mettere la soddisfazione?

    Poi c’e’ la corruzione,……ma questa e’ un’altra storia…….
    Saluti

    Casran
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 74
    Età : 38
    Località : Liguria
    Occupazione/Hobby : Istruttore di Guida
    Data d'iscrizione : 30.01.09

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Casran il Dom 29 Mar 2009 - 22:49

    @Paperinik

    Comprendo alla perfezione il significato del tuo messaggio, ma resta comunque il problema dell incompetenza di alcuni esaminatori che a questo punto, devo proprio dirlo, ma sono loro che danno patenti a gente che non la merita!!! Ultimamente da quando ci sono questi nuovi esaminatori è già successo troppe volte che abbiano promosso gente non pronta e bocciato chi invece se la merita! Non sanno giudicare, non sanno il codice della strada, non sanno giudicare l uso del veicolo (cambio, frizione, giri motore ecc) guardano cose che non c entrano niente con la guida e tanto meno la sicurezza!!Non si accorgono se l istruttore aiuta o meno (o sentito di colleghi che durante gli esami tengono la giaca sulle gambe per aiutare con i doppi comandi!!)e loro? niente, come se non si sapesse che durante gli esami gli istruttori tendono ad aiutare.. E non sono d accordo neanche sul fatto della differenza tra gli esaminatori dipolomati e qelli che non lo sono, ti dirò che i nostrii quelli più anziani sono quelli che invece sanno fare il proprio lavoro a differenza dei nuovi che sono diplomati se non laureati!E poi, se non c è personale, che facciano turni doppi, quelli competenti, o sedute con mumero superiore di candidati e non abilitare persone che non ne sono capaci e solo per smaltire lavoro.Date patenti che abilitano alla guida di veicoli, e cosa sono i veicoli? oggetti mobili che se non vengono usati bene divetano armi!Anzi a essere sinceri già sapevo che funzionava così perchè un giorno un esaminitrice in confidenza mi disse che lei era abilitaa ma che non se la sentiva di fare esami perche non riusciva a valutare, ma è stata "costretta" dal direttore appunto per mancanza di personale.Non sto a raccontare il mio stato d animo in quel momento... Il lato positivo è che comunque è una persona inteligente e se ha dubbi che non riesce a capire ne parla e se ne discute.. ma con altri che pensano di essere importanti solo perchè sono saliti di grado, parlare, discutere, e confrontarsi nn è possibile. Scusami per lo sfogo, niente di personale ovviamente ma qua rappresenti la tua categoria.

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da maxwell il Lun 30 Mar 2009 - 0:25

    Casran ha scritto:(...cut....) Scusami per lo sfogo, niente di personale ovviamente ma qua rappresenti la tua categoria.

    No Andrea, PaperiNIK "qui"non rappresenta la sua categoria,questo lo puoi capire facilmente se pensi che non è stato investito o delegato a rappresentare nessuno,tantomeno la categoria degli esaminatori da cui spesso e volentieri,nei limiti che gli sono concessi (....)si discosta e ne è critico osservatore dall'interno.
    Allora diciamo che PaperiNIK ci racconta lui stesso di una struttura obsoleta e farragginosa,dove si trovano a rivestire cariche e compiti che richiedono professionalità e passione,persone che di veicoli e circolazione non capiscono na mazza.
    Allora,questa sua importante testimonianza,unitamente alle nostre esperienze di tutti i giorni,ci danno il diritto di affermare che la categoria presenta profonde lacune.
    Quindi?beh,già il fatto di poterlo affermare senza paurta di essere smentiti non è poco,chi di competenza dovrà bene prima o dopo prendere in considerazione questo stato di cose,e porsi domande.
    Chi dovrebbe porsele queste domande ed intervenire?facile,i direttori delle DTT,ma loro difendono una struttura di cui sono i massimi esponenti e...beneficiari,quindi non ci possiamo aspettare niente da loro,almeno finchè non saranno chiamati a rispondere del loro operato e delle loro scelte PERSONALMENTE,campa cavallo...
    Andiamo più su e alla fine arriveremo a quello che sostengo da sempre,il sistema non può cambiare se stesso,solo degli eventi esterni possono tanto,quindi una trasformazione della Pubblica Amministrazione,una vera e propria rivoluzione che d'imperio metta davanti i dirigenti,le Province,i ministeri ad una semplice ma difficile scelta:"o diventi efficiente,trasparente e al servizio del cittadino,o te ne vai"
    Questo riguarderà tutta la Pubblica Amministrazione,nel nostro caso ci interessano gli enti e strutture che conosciamo e che ho nominato,ma queste saranno secondarie al coinvolgimento di apparati principali,in parole povere e per capirsi,se non cambia tutto dall'alto e seriamente non cambia niente e ci troveremo sempre davanti a problemi antichi e tutti itaGliani:nepotismo,fannullonismo,mediocrazia,immobilismo.
    Andrea mi spiace ma ci vorrà ancora del tempo.....mettiti il cuore in pace.
    ciao

    Casran
    Autista della domenica
    Autista della domenica

    Maschile
    Numero di messaggi : 74
    Età : 38
    Località : Liguria
    Occupazione/Hobby : Istruttore di Guida
    Data d'iscrizione : 30.01.09

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Casran il Lun 30 Mar 2009 - 0:56

    @Max

    Si, non sono stato molto chiaro, volevo solo giustificare con quella fase, il "modo" che avevo avuto per esprimere il mio disappunto su alqune situazioni riguardanti gli esaminatori della mia zona. Volevo solo dire a Paperinik che non stavo contradicendo totalmente il suo messaggio ma che appunto però, sono stato cosi diretto con lui perchè fa parte della categoria, quindi non un attacco personale.
    Ciao!

    Contenuto sponsorizzato

    Re: va bene signorina,ora faccia un parcheggio....

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 7:02


      La data/ora di oggi è Gio 8 Dic 2016 - 7:02