La Nostra Autoscuola

    La corsa ai regali

    Condividere

    Stella
    Autista affermato
    Autista affermato

    Femminile
    Numero di messaggi : 219
    Età : 38
    Località : roma
    Occupazione/Hobby : Hobbies: motori, armi
    Data d'iscrizione : 16.09.08

    La corsa ai regali

    Messaggio Da Stella il Mar 9 Dic 2008 - 17:56

    Ciao,
    stavo leggendo or ora il resoconto del Codacons sugli acquisti effettuati durante il ponte dell'Immacolata, una sorta di rodaggio in previsione della corsa alle strenne natalizie.
    I commercianti piangono sempre più tanto che si profilava l'allettante (molto allettante direi) proposta di anticipare i saldi invernali al 15 dicembre.
    Personalmente mi piace fare regali, non punto sulle cose di marca e pacchiane ma cerco di trovare sempre qualcosa che sia utile al destinatario e comunque di buona qualità anche senza dover essere firmata.
    Ovviamente lo stesso trattamento lo riservo anche a me stessa asd
    La crisi effettivamente c'è, ma forse se cominciassimo a fare più attenzione al rapporto qualità/prezzo e soprattutto qualità/marca (che spesso non va di pari passo) non sarebbe sbagliato.
    E voi come la vedete? Vi piace fare regali in generale? La crisi cambierà il vostro atteggiamento nei confronti dei pacchetti natalizi?

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Carmageddon il Mar 9 Dic 2008 - 19:00

    Riguardo la parola "crisi":

    Mah, per me "crisi" vuol dire se si torna alle tessere annonarie: quella che c'è adesso non è crisi, al massimo una flessione, come ce ne sono state tante nei decenni passati. Quand'ero piccola ed andavo con mia mamma al supermercato e (ovviamente) chiedevo qualcosa, ricevevo quasi tutti dei "NO" perché non c'erano molti soldi, ma eravamo una normalissima famiglia, in generale giravano molti meno soldi di adesso ma nessuno parlava di crisi, mentre oggi son tutti a frignare e a piangere il morto.
    La flessione c'è perché finalmente è arrivata l'ora di scegliere con più cura gli acquisti, perché ancora adesso vedo gente col carrello pieno di robe di gran marca perché proprio non ci sa rinunciare. E ci sarà ancora tanta gente che non rinuncerà ai cenoni raffinati, ecc. Trattano gli euro come noccioline, ma non sanno che prima o poi la bumba finisce!


    Riguardo i regali:

    Anche a me piace farli e riceverli, ma quest'anno ho speso meno dell'anno scorso, perché ho visto che ad alcune persone non serve una mazza impegnarsi perché poi non usano le cose che regalo, e allora vaffambrodo, dimezzato il budget.

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da valeriadjseria il Mar 9 Dic 2008 - 19:49

    a me piace fare regali...ovviamente non lavorando devo trovare i soldi!oppure vincere qualche scommessa con le partite di calcio...ho già fatto la lista delle persone cui farò il regalo,ma non so cosa regalar loro!solo per tre persone ho praticamente già scelto:papà,mamma e istruttore della palestra!E poi per una quarta persona...ma lasciamo stare!


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da maxwell il Mer 10 Dic 2008 - 0:34

    Carmageddon ha scritto:Riguardo la parola "crisi":

    Mah, per me "crisi" vuol dire se si torna alle tessere annonarie: quella che c'è adesso non è crisi, al massimo una flessione, come ce ne sono state tante nei decenni passati.
    Quand'ero piccola ed andavo con mia mamma al supermercato e (ovviamente) chiedevo qualcosa, ricevevo quasi tutti dei "NO" perché non c'erano molti soldi, ma eravamo una normalissima famiglia, in generale giravano molti meno soldi di adesso ma nessuno parlava di crisi, mentre oggi son tutti a frignare e a piangere il morto.
    La flessione c'è perché finalmente è arrivata l'ora di scegliere con più cura gli acquisti, perché ancora adesso vedo gente col carrello pieno di robe di gran marca perché proprio non ci sa rinunciare. E ci sarà ancora tanta gente che non rinuncerà ai cenoni raffinati, ecc. Trattano gli euro come noccioline, ma non sanno che prima o poi la bumba finisce!


    Riguardo i regali:

    Anche a me piace farli e riceverli, ma quest'anno ho speso meno dell'anno scorso, perché ho visto che ad alcune persone non serve una mazza impegnarsi perché poi non usano le cose che regalo, e allora vaffambrodo, dimezzato il budget.

    mai sentito nulla più fuorio luogo e tempo di quanto hai scritto.
    Si vede proprio che lo stipendio sicuro il 27 di ogni mese e l'arrotondamento con l'autoscuola ,ti pongono in una situazione talmente privilegiata da non sentire o negare addirittura il disagio e la paura che attanaglia sempre più famiglie,buon per te,ma guardati un pò intorno ti accorgerai che chi non è salvaguardato da stipendi fissi o attività avviate soffre davvero.non si tratta di piangere il morto ma di piangere un lavoro che manca malgrado ci sia in giro tanta voglia di lavorare.
    Dire che la vera crisi sarebbe tornare alle tessere annonarie,è negare che nel terzo millennio l'uomo abbia bisogno di ben altro del semplice pane.....
    La crisi e la recessione sono tangibili e in aumento esponenziale,ora sta interessando i settori più esposti alla concorrenza e al settore manifatturiero di livello più basso,ma quando gli operai saranno per la maggior parte a casa,(le autoscuole avranno chiusa da tempo eh...)allora toccherà al pubblico impiego,forse quando vi manderanno a manganellare la povera gente che scende in piazza per un sussidio minimo,forse allora ammetterai che la recessione c'è e non è il fantasma di pochi abbienti che godono del privilegio di lucrare in settori di nicchia e forse sono quelli che vedi riempire i carrelli di merce di prima marca,forse perchè per tua fortuna frequenti solo questi bei posti dove sembra che tutto vada bene e per alcuni va davvero bene,anzi va meglioperchè proprio ai tempi delle tessere annonarie da te citate c'era chi di soldi ne faceva a palate.Se tu guardassi un pò più a fondo e non ti fermassi a giudizi superficiali e sommari che trovano spazio ormai solo in certi circoli riservati,vedresti tanta,tanta gente che fa spesa nei discount,centellina gli spiccioli di metà mese,risparmia su tutto,anche su quello dove non si dovrebbe come le guide in autoscuola del figlio......
    O forse diraiche se lo meritano perchè sono state cicale e non formichine?
    Ma dimmi,quando torni al paesello,dalla ricca Treviso,vedi ancora tutto questo benessere?
    Senza rancore eh....ma questo tuo post non mi è piaciuto.


    Ultima modifica di maxwell il Mer 10 Dic 2008 - 3:00, modificato 1 volta

    Shiver
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 2296
    Età : 33
    Località : Pordenone
    Umore : in equilibrio instabile
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Shiver il Mer 10 Dic 2008 - 1:06

    ...In effetti credo che il posto in cui ci troviamo a vivere influenzi notevolmente la nostra percezione delle cose.
    Scrivere dal Veneto, o dal Friuli o in genere da realtà socio-economiche medio-alte quali quelle del Nord (e in questo caso del "ricco" nordest) pone per forza di cose le persone che ci abitano in una condizione di "privilegiati", e quindi ad avere una visione tutto sommato ottimista.
    Ha ragione Max...la questione è relativa ai posti che si frequenta. Parliamo dei centri commerciali, luoghi deputati a spendere. Da me ce ne sono un'infinità, e in continua espansione. Se ci si aggira tra i vari reparti ci si imbatte in un sacco di gente, i parcheggi sono sempre zeppi.
    E chi salta all'occhio? La gente iper griffata e stracarica di pacchetti, ovvio, ma in quale percentuale? Quante sono le persone che non ci entrano nemmeno, oppure si aggirano giusto per farsi un giro?
    Un giorno parlavo con una ragazza che lavora nel centro commerciale più grosso del Friuli, e io le ho fatto notare che c'è in fondo sempre molta gente lì dentro. Lei mi ha detto che gli incassi dell'ultimo anno sono scesi di parecchio, e che se si fa caso, la maggior parte della gente è senza pacchi e pacchetti.
    Quindi, eccezion fatta per la spesa alimentare (bene primario...) c'è poca gente, in percentuale, che può permettersi il lusso di acquisti extra.
    Da me ce n'è, di gente coi soldi. Ma ce n'è anche tanta che nell'ultimo anno si è ritrovata senza lavoro, o che è in cassa integrazione con un'intera famiglia da mantenere.
    O i giovani, laureati o meno, assunti con contratti ridicoli, uno stipendio da fame e a tempo determinato, prolungato per chissà quanto. E parlo di gente che ha titolo e cervello. Figuriamoci degli altri, quindi...

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da maxwell il Mer 10 Dic 2008 - 1:44

    [quote="Shiver"][color=indigo]
    Parliamo dei centri commerciali, luoghi deputati a spendere. Da me ce ne sono un'infinità, e in continua espansione.

    ti correggo solo qui,sono in continua contrazione,leggi i dati Confcommercio,più che notarne il numero,occorre rilevare il loro volume d'affari e di vendite,e da queste estrapolare le vendite con guadagno reale e quelle sottocosto o con guadagni minimi.
    Nei prossimi 12 mesi si prevede una chiusura di numerosi punti vendita,queste feste saranno l'ago della bilancia che determineranno la sorte di molti di essi.

    >Se ci si aggira tra i vari reparti ci si imbatte in un sacco di gente, i parcheggi sono sempre zeppi.
    E chi salta all'occhio? La gente iper griffata e stracarica di pacchetti, ovvio, ma in quale percentuale? Quante sono le persone che non ci entrano nemmeno, oppure si aggirano giusto per farsi un giro?

    esatto.....il punto è questo,il centro commerciale ha sostituto la sagra paesana,è fresco d'estate,caldo d'iverno,si incontra tanta bella gente e anche i più poveri possono mescolarsi ad essi ed illudersi per un pò che tuttto vada bene,ma poi non si compra....
    Ma il male non è certo quello di non comprare,meglio,molto meglio spendere meno,abbiamo già tanto...il male è che non si spende su settori evolutivi per l'individuo,libri,cinema,teatro,corsi,socializzazioni,viaggi,si taglia specie su quello che potrebbe accrescere la persona,perchè la pubblicità i media non considerano e valutano questi valori ma enfatizzano solo quelli materiali che ci illudono possano inalzare lo status di una persona,invece ci vorrebbe ben altro.

    >Da me ce n'è, di gente coi soldi.

    beh in tutto il nord-est è un pò così,ecco perchè tutti alla fine corrono qui....
    Abbiamo fatto un miracolo che hanno studiato da tutto il mondo,costanza,umiltà,lavoro,tanto lavoro,ma non siamo cresciuti abbastanza e abbiamo lasciato scoperti punti nevralgici specie nella pubblica amministrazione,ora paghiamo pègno e lo pagheremo caro,lasciare che interi settori direttivi,amministrativi e burocratici fossero presi in mano da larve incapaci,che non hanno minimamente contribuito al miracolo nord-est sarà motivo principale della "nostra" recessione,la bolla speculativa Americana che ha contagiato negativamente tutti i mercati occidentali e non solo,non ci avrebbe intaccato più di tanto, essendo il nord-est incuneato su settori di nicchia occupato prevalentemente da piccole imprese.

    > Ma ce n'è anche tanta che nell'ultimo anno si è ritrovata senza lavoro, o che è in cassa integrazione con un'intera famiglia da mantenere.

    aumenteranno/emo,la crisi è solo all'inizio,non ci sono segni di controtendenza e il governo non sta facendo niente,il recente decreto che taglia le detrazioni del 55% sulle spese di adeguamento/ristrutturazione della casa su installazioni di risparmio energetico,ha mostrato chiaramente cosa ha capito e cosa fa questo governo per uscire da una crisi enorme...."nulla".
    ciao

    Stella
    Autista affermato
    Autista affermato

    Femminile
    Numero di messaggi : 219
    Età : 38
    Località : roma
    Occupazione/Hobby : Hobbies: motori, armi
    Data d'iscrizione : 16.09.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Stella il Mer 10 Dic 2008 - 15:05

    maxwell ha scritto:
    mai sentito nulla più fuorio luogo e tempo di quanto hai scritto.
    Si vede proprio che lo stipendio sicuro il 27 di ogni mese e l'arrotondamento con l'autoscuola ,ti pongono in una situazione talmente privilegiata da non sentire o negare addirittura il disagio e la paura che attanaglia sempre più famiglie,buon per te,ma guardati un pò intorno ti accorgerai che chi non è salvaguardato da stipendi fissi o attività avviate soffre davvero.non si tratta di piangere il morto ma di piangere un lavoro che manca malgrado ci sia in giro tanta voglia di lavorare.
    Dire che la vera crisi sarebbe tornare alle tessere annonarie,è negare che nel terzo millennio l'uomo abbia bisogno di ben altro del semplice pane.....La crisi e la recessione sono tangibili e in aumento esponenziale,ora sta interessando i settori più esposti alla concorrenza e al settore manifatturiero di livello più basso,ma quando gli operai saranno per la maggior parte a casa,(le autoscuole avranno chiusa da tempo eh...)allora toccherà al pubblico impiego,forse quando vi manderanno a manganellare la povera gente che scende in piazza per un sussidio minimo,forse allora ammetterai che la recessione c'è e non è il fantasma di pochi abbienti che godono del privilegio di lucrare in settori di nicchia e forse sono quelli che vedi riempire i carrelli di merce di prima marca,forse perchè per tua fortuna frequenti solo questi bei posti dove sembra che tutto vada bene e per alcuni va davvero bene,anzi va meglioperchè proprio ai tempi delle tessere annonarie da te citate c'era chi di soldi ne faceva a palate.Se tu guardassi un pò più a fondo e non ti fermassi a giudizi superficiali e sommari che trovano spazio ormai solo in certi circoli riservati,vedresti tanta,tanta gente che fa spesa nei discount,centellina gli spiccioli di metà mese,risparmia su tutto,anche su quello dove non si dovrebbe come le guide in autoscuola del figlio......
    O forse diraiche se lo meritano perchè sono state cicale e non formichine?
    Ma dimmi,quando torni al paesello,dalla ricca Treviso,vedi ancora tutto questo benessere?
    Senza rancore eh....ma questo tuo post non mi è piaciuto.

    Accipicchia tu non sei pessimista sei catastrofico Suspect riguardo le autoscuole comunque se pure non ci potranno più accedere gli italiani (tutti in cassa integrazione o morti di fame) ci saranno sempre i cugini rumeni che sembrano arrabbattarsi meglio di noi asd

    Scherzi a parte non ho idea di come sia la situazione dalle tue parti, dalle mie (provincia di Roma per intendersi) forse proprio perchè non ci sono grandi aziende ma prevalentemente micro imprese la crisi c'è ma è tuttora moderata.

    Una cosa strana comunque che continuo a notare e che mal si intona con la crisi sono le macchine di lusso (per me è un lusso ciò che va oltre l'utilitaria del resto ognuno ha del lusso una sua concezione personale...) che vedo circolare sempre cospique (senza invidia solo mi chiedo come mai confused ) ma forse essendo Roma patria dei coatti per antonomasia la spiegazione va ricercata in una cultura dell'ostentazione ad ogni costo più che in una ricchezza investita nell'auto.

    Stella
    Autista affermato
    Autista affermato

    Femminile
    Numero di messaggi : 219
    Età : 38
    Località : roma
    Occupazione/Hobby : Hobbies: motori, armi
    Data d'iscrizione : 16.09.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Stella il Mer 10 Dic 2008 - 15:07

    Grazie a tutti delle risposte Very Happy

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Carmageddon il Mer 10 Dic 2008 - 18:48

    maxwell ha scritto:
    mai sentito nulla più fuori luogo e tempo di quanto hai scritto.
    Si vede proprio che lo stipendio sicuro il 27 di ogni mese e l'arrotondamento con l'autoscuola

    Cominciamo subito col dire una cosa: Un conto è scrivere di non essere d'accordo con quanto ho scritto, e vabbè, siamo in democrazia e ognuno ha i suoi pareri. Ma quando si arriva a rasentare l'offesa (prima frase) e a calunniare (seconda frase) è meglio che non ti presenti in questo forum.
    Hai forse dimenticato che noi statali non possiamo percepire secondi stipendi, sia ufficiali che in nero? Guarda il mio avatar: c'è scritto: hobby-autoscuola. E' un hobby, e se non mi credi amen, ma ti assicuro che non prendo un euro, e anzi, ho dovuto aspettare due mesi per il nulla-osta del ministero per esercitare tale attività GRATIS.
    Se tu sei abituato nella giungla dove ognuno fa quello che gli pare, beh, da noi qui ogni tanto qualcosa va nel verso giusto. Se ciò ti rode, beh, non è un problema mio.
    E aggiungo una cosa, dato che si vede che quando scrivi certe cose lo fai senza sapere: lo sai che se venissi beccata a percepire denaro in altre attività verrei destituita? Lo sai cosa vuol dire destituita? No, non lo sai. Vuol dire che perdo il lavoro. Secondo te io sono così idiota da correre questo rischio, con tutta la gente qui da me che non si fa mai i cazzi suoi e spiffera appena sa qualche novità? Secondo te, da come hai scritto sì. Grazie, eh. Grazie mille. Non pensavo di leggere certe cose da chi è un utente abituale di questo forum. Ancora ancora capivo se era un nuovo arrivato, ma ora ho imparato la lezione: mai essere troppo ottimisti.

    maxwell ha scritto:,ti pongono in una situazione talmente privilegiata da non sentire o negare addirittura il disagio e la paura che attanaglia sempre più famiglie,

    Altra sentenza sparata dal nulla. Mi conosci? Hai vissuto con me? Siamo stati amici? Hai visto un mio estratto conto? Dove l'hai dedotto che sono in una posizione "privilegiata"? A fine mese vado in pari, tra mutuo, bollette e mangiare. Ah, tu dici che sono privilegiata perché non faccio come tanti italiani IDIOTI che si riempiono di rate per poter pagare la TV 40", la settimana in montagna, un abito firmato e il cenone di capodanno? Ah, beh, allora...

    maxwell ha scritto:buon per te,ma guardati un po' intorno ti accorgerai che chi non è salvaguardato da stipendi fissi o attività avviate soffre davvero.non si tratta di piangere il morto ma di piangere un lavoro che manca malgrado ci sia in giro tanta voglia di lavorare.

    Si è sempre sofferto!!! Poi guardati intorno pure tu, non è sempre vero che il lavoro manca: il lavoro COMODO manca! C'è sempre qualche strada da asfaltare! C'è sempre qualche scala di condominio da lavare! C'è sempre qualche anziano a cui badare! Ooops, ma com'è che li fanno solo gli stranieri certi lavori? Forse perché molti italiani si schifano a chinare la schiena!


    maxwell ha scritto:Dire che la vera crisi sarebbe tornare alle tessere annonarie,è negare che nel terzo millennio l'uomo abbia bisogno di ben altro del semplice pane.....
    La crisi e la recessione sono tangibili e in aumento esponenziale,ora sta interessando i settori più esposti alla concorrenza e al settore manifatturiero di livello più basso,ma quando gli operai saranno per la maggior parte a casa,(le autoscuole avranno chiusa da tempo eh...)allora toccherà al pubblico impiego,forse quando vi manderanno a manganellare la povera gente che scende in piazza per un sussidio minimo,forse allora ammetterai che la recessione c'è

    Uuuh, che film hai visto? E poi la vogliamo finire con questo eterno stereotipo del poliziotto-manganellatore-servo-dello-stato? E poi che contraddizione hai scritto? Dici che la crisi c'è e poi: "se succederà che vi manderanno a manganellare...forse ammetterai che la recessione c'è": deciditi! C'è o non c'è già sta recessione? Rolling Eyes


    maxwell ha scritto:forse perchè per tua fortuna frequenti solo questi bei posti dove sembra che tutto vada bene

    Continua pure: dato che sai così tante cose di me, mi dici cosa mi succederà di bello domani? clown

    maxwell ha scritto:vedresti tanta,tanta gente che fa spesa nei discount,centellina gli spiccioli di metà mese,risparmia su tutto,

    Cosa credi, che non lo faccia anch'io tutto ciò? Ah, no, scusa, mi hai sgamata da Foot Locker ieri pomeriggio, dato che siccome son privilegiata, un paio di scarpe lo guardo se costa minimo 100 euro clown

    maxwell ha scritto:anche su quello dove non si dovrebbe come le guide in autoscuola del figlio......

    Toh, guarda che qui da me son proprio quelle famiglie che comprano al figlio 120 euro di jeans Angel&Devil e 500 di cellulare Nokia, a non voler pagare le autoscuole, perché pensano che son soldi persi dato che quelli delle autoscuole son tutti dei ladri Rolling Eyes


    maxwell ha scritto:Ma dimmi,quando torni ,dalla ricca Treviso,vedi ancora tutto questo benessere?

    Treviso ha sta fama da ricca, ma come tante altre città ha due facce. Non fermarti a ciò che sta dentro le mura. Il fuori, molto più esteso, comprende anche le realtà dei LIDL, dei furgoni dei senegalesi che fanno volantinaggio, delle badanti per cui è già una festa passeggiare alla stazione dei treni la domenica, ecc.




    Maxwell ha scritto:Senza rancore eh....ma questo tuo post non mi è piaciuto.


    Pensa tu che contenta che son stata a vedere come mi hai dipinta tu.
    Si vede che il tuo post è stato scritto di getto, senza pensarci su troppo.
    Prova a riflettere di più su cosa hai scritto e cosa scriverai in futuro.
    Sono molto più consapevole della realtà che mi circonda, molto più di come tu creda. Tu col tuo lavoro cosa vedi? Io nel mio, alla stazione, a bordo treno, per strada, vedo di tutto e di più.

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da maxwell il Gio 11 Dic 2008 - 1:32

    [quote="Carmageddon"][quote="maxwell"]

    Cominciamo subito col dire una cosa: Un conto è scrivere di non essere d'accordo con quanto ho scritto, e vabbè, siamo in democrazia e ognuno ha i suoi pareri. Ma quando si arriva a rasentare l'offesa (prima frase) e a calunniare (seconda frase) è meglio che non ti presenti in questo forum.

    commenterò solo questo,per il resto i post sono lì e basta leggerli.
    Non vedo offese e non vedo calunnie nei tuoi confronti in quanto ho scritto,se dire che delle affermazioni sono fuori luogo e tempo è un'offesa.....boh....
    Negare la crisi e la recessione non è solo fuori luogo,è offensivo(questo si)per chi la vive veramente,la recessione è stata ammessa e persino "certificata"leggi un pò di cronaca finanziaria.
    Ti sento dire da sempre che fai ,la poliziotta e che hai un'autoscuola,che devo pensare?che lavori gratis?ah vabbeh....non entriamo nel merito,per carità......ma io ho 48 anni......sai come diciamo in Veneto?"non venire a raccontare a me la fola dell'orso."
    Poi,ma solo per farti capire quanto sia arbitrario e aleatorio dire "io lavoro gratis"(non certo per farti i conti in tasca,sia chiaro che non me ne può fregare di meno),quando lavoravo per mio padre non mi pagava,che vuol dire?che non gli producevo un reddito?che non toglievo un lavoro a qualcun'altro?
    Restiamo sul discorso dipendenti pubblici che lavorano nelle autoscuole,è uno stillicidio ovunque,è un lavoro che si presta benissimo come secondo lavoro,basta un nulla osta dell'ente o ministero o chicchessia che certifichi che è un lavoro saltuario,o non continuativo,o gratis appunto, e si può fare praticamente ciò che si vuole,lo vedo tutti i giorni,eh si loro con lo stipendio sicuro il 27 e poi giù di prezzi.....bello......
    Carma io non ce l'ho con te,davvero,non vorrei mai che il discorso fosse andato in questa direzione,è odioso,ma non puoi venire a dire in un periodo nero in cui la gente piange,che la crisi non esiste,forse ripeto per te,e aggiungo :che ti puoi permettere di lavorare gratis,ma per chi si deve ricavare un reddito dal lavoro,la crisi c'è eccome....
    Per me il discorso su quest'argomento finisce qui,e se tu non avessi esordito con questa affermazione sulla recessione,mai,mai, avrei detto qualunque cosa sul tuo lavoro istituzionle e sulla tua autoscuola.
    Per me punto.

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da valeriadjseria il Gio 11 Dic 2008 - 2:17

    e io metto fine alla discussione tra carma e max,da buona moderatrice...ragazzi,calma,è natale e tutti ci vogliamo più bene!^ ^
    Tornando all'argomento trattato in questa sezione,ovvero i regali...voi cosa regalereste ad un amico che fa lo speaker radiofonico?Non ne ho la più pallida idea
    affraid
    Volevo fargli qualcosa collegato al suo lavoro,ma che non siano cuffie...


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da zafira il Gio 11 Dic 2008 - 10:14

    maxwell ha scritto:
    Restiamo sul discorso dipendenti pubblici che lavorano nelle autoscuole,è uno stillicidio ovunque,è un lavoro che si presta benissimo come secondo lavoro,basta un nulla osta dell'ente o ministero o chicchessia che certifichi che è un lavoro saltuario,o non continuativo,o gratis appunto, e si può fare praticamente ciò che si vuole


    La norma prevede che il secondo lavoro con le caratteristiche sopra descritte si può esercitare previo nulla osta dell'amministrazione di appartenenza, purchè l'attività non sia in conflitto d'interesse con quella primaria.

    Caro Max, questa norma vale per TUTTI e non solo per il pubblico impiego e tutti ne usufruiscono,(ed a beneficiarne sono in primis le autoscuole) la stragrande maggioranza dei miei colleghi che lo fanno come secondo lavoro non sono pubblici dipendenti (sui quali chissà perchè ci si diverte a puntare il dito con un cinismo inaudito), ma bensì, operatori ecologici, vigilantes, dipendenti di aziende private, turnisti ecc.

    Rispondo pur non essendo interpellato, ma mi sento chiamato in causa, in quanto svolgo l'attività come secondo lavoro. Sono l'unica fonte di reddito per la mia famiglia, composta da 4 persone e con 25 anni di anzianità nella pubblica amministrazione prendo 1050 euro di stipendio (prova a farteli bastare te quei soldi), allora è ovvio che uno si deve ingegnare per vedere come fare per tirare avanti ed io anzichè protestare e lamentarmi vedo il bicchiere mezzo pieno e mi rimbocco le maniche, esco la mattina alle 6.30 di casa e rientro alla sera non prima delle 21.30, e non ho mai fatto un viaggio ne una vacanza decente, stò più ore di te fuori casa e non ti chiedo cosa guadagni, ma sicuramente non è da paragonare a ciò che guadagno io e questo mi va bene come concetto, perchè chi rischia sei tu e non io, però mi da molto fastidio essere considerato semplicisticamente un privilegiato perchè ho la """fortuna""" di fare due lavori.
    No miei cari, se guadagnassi uno stipendio un po più umano mi farebbe molto più piacere farne uno solo di lavoro e dedicare il tempo rimanente a me stesso ed alla mia famiglia.

    Stella
    Autista affermato
    Autista affermato

    Femminile
    Numero di messaggi : 219
    Età : 38
    Località : roma
    Occupazione/Hobby : Hobbies: motori, armi
    Data d'iscrizione : 16.09.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Stella il Gio 11 Dic 2008 - 11:09

    valeriadjseria ha scritto:e io metto fine alla discussione tra carma e max,da buona moderatrice...ragazzi,calma,è natale e tutti ci vogliamo più bene!^ ^
    Tornando all'argomento trattato in questa sezione,ovvero i regali...voi cosa regalereste ad un amico che fa lo speaker radiofonico?Non ne ho la più pallida idea
    affraid
    Volevo fargli qualcosa collegato al suo lavoro,ma che non siano cuffie...

    Ciao,
    perchè vuoi fargli qualcosa collegato al lavoro? Io penso che, appunto perchè è il suo lavoro avrà gia tutto Very Happy comunque non ho idea di cosa possa servire a livello di attrezzatura ad uno speaker della radio...di sicuro però gli necessiterà avrere sempre qualcosa di interessante da dire quindi magari potresti regalargli un abbonamento ad una rivista specializzata di musica per esempio o di calcio, a proposito si occupa di qualche rubrica in particolare?

    Ospite
    Ospite

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Ospite il Gio 11 Dic 2008 - 11:52

    Cara valeria trovo inopportuno il tuo tentativo di censura, sia carma che max hanno espresso il loro pensiero, in maniera forte e determinata dovuta alle loro convinzioni, pertanto non si tenti di banalizzare il forum parlando del tempo e dei regalini.
    Lo spunto offerto da stella, ovviamente, ha portato al di là giustamente dell'argomento in senso stretto.
    E per fortuna che qui dentro è rimasto ancora qualcuno che ha ha voglia di condividere con noi il suo pensiero, che si possa condividere o meno.
    Ed ha ragione anche Shiver quando afferma che la realtà in cui si vive condizione la nostra opinione.

    io vivo in un isola felice, non c'è gente che muore di fame, pochissima che dorme per strada, ci aiutiamo fra di noi.

    Ma condivido il discorso di carma,... molti snobbano i lavori umili.. magari perchè vivono con mamma e papà fino a 50 anni e godono della loro pensione...

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 11 Dic 2008 - 13:21

    maxwell ha scritto:
    Non vedo offese e non vedo calunnie nei tuoi confronti

    Se non sai cos'è la calunnia apri il vocabolario: poiché tu ( e gli altri) sai benissimo che è vietato il secondo lavoro per gli statali, hai scritto che percepisco del denaro in totale cattiva fede, e calunniandomi, quindi, perché in pratica mi dici che io, tutore della legge, agisco contro la legge!!
    E difatti tu pure continui:

    maxwell ha scritto:Ti sento dire da sempre che fai ,la poliziotta e che hai un'autoscuola,che devo pensare?che lavori gratis?ah vabbeh....non entriamo nel merito,per carità......ma io ho 48 anni......sai come diciamo in Veneto?"non venire a raccontare a me la fola dell'orso."

    Non ho un'autoscuola. Come farei poi ad averla, mi spieghi?! Forse in qualche post ho scritto "nella mia autoscuola" nel senso di "quella dove sto io"...
    Comunque ce l'hai fatta, finalmente, a dire chiaro e tondo che non mi credi. Su ciò non ho altro da aggiungere a quello che ho scritto prima. Non mi strapperò i capelli e dormirò bene anche questa notte, se non mi credi. Forse credevi che io lì ero la sola insegnante ma non è così: leggi più sotto.

    maxwell ha scritto:Negare la crisi e la recessione non è solo fuori luogo,è offensivo(questo si)per chi la vive veramente,la recessione è stata ammessa e persino "certificata"leggi un pò di cronaca finanziaria.

    Ancora una volta noto che il tuo italiano non è al top della forma.
    Ma li leggi per intero, i miei post, o interpreti solo quello che più ti fa comodo? Ho detto: "CRISI" per me è una parola grossa, che cambierei con la parola "FLESSIONE", o appunto recessione, o calo dei consumi in generale, ma CRISI sarà quando tutte le auto si fermeranno perché la benzina diventa troppo cara perfino per le auto blu, oppure quando si entrerà in un supermercato e si troveranno gli scaffali non stracolmi come ora ma mezzi vuoti perché anche per i produttori sarà troppo dispendioso lavorare, quando vedrai bambini con le costole a vista e non come ora che son belli cicciottelli... ECCO, QUESTA E' CRISI!!


    Guardati un film degli anni Settanta, per esempio "Amici Miei" con Ugo Tognazzi. Sai benissimo che allora le cose non andavano mica meglio di adesso, anzi... Guarda le taglie dei vestiti di alcuni dei protagonisti. Oggi, gli uomini di quell'età, neanche ci entrerebbero, in quei vestiti. E ciò non tanto per una questione di grassezza vera e propria, ma proprio per la robustezza dovuta alla salute.

    Ma tu, come tanti italiani sei stato ipnotizzato da quella cacchio di televisione che ciancia tutto il giorno e rimbambisce i cervelli e che ossessivamente ripete come una litania "bbbuuuuhhhhh....criiiiiisiiii....criiiisiiii...." ma io dico: spegnetela!!!! Riappropriatevi della VOSTRA mente! Dei VOSTRI pensieri!! E soprattutto: di quella cara razza che si sta estinguendo e ogni giorno viene torturata dalla televisione (eccesso di scimmiottamenti dialettali, per lo più romaneschi, milanesi e napoletani / uso solamente di un lessico povero, perché la televisione vuole essere accessibile alla massa, ecc.), dai cellulari e da altri media, ma anche nella vita di tutti i giorni -vedere compiti scritti di molti alunni- e cioè l'ITALIANO!!!


    Maxwell ha scritto:]Poi,ma solo per farti capire quanto sia arbitrario e aleatorio dire "io lavoro gratis"(non certo per farti i conti in tasca,sia chiaro che non me ne può fregare di meno),quando lavoravo per mio padre non mi pagava,che vuol dire?che non gli producevo un reddito?che non toglievo un lavoro a qualcun'altro?

    Ecco che continui col tuo solito vizio di giudicare senza prima conoscere tutti gli antefatti. Ma me le vuoi domandare prima, le cose, se non le conosci? Io non tolgo lavoro a nessuno perché in quell'autoscuola c'è già l'insegnante 'ufficiale', con la sua brava busta paga regolare. E' il mio stesso insegnante della patente B, tra l'altro, e si è 'rimesso in pista' (dopo aver ceduto la sua autoscuola 15 anni fa) in quest'autoscuola. Io gli faccio da supporto, soprattutto per quanto riguarda gli aggiornamenti del codice stradale, dato che a me arrivano via fax dalla Stradale appena sfornati. Poi, ripeto: così com'è messo, come fai a chiamarlo lavoro? E' un hobby.
    Qualche volta m'è capitato che lui non c'era, e allora ho fatto lezione io. Sai come mi paga il titolare? In pizze! Ecco! Ogni tanto usciamo insieme tutti e quattro (il titolare, l'insegnate, io e mio marito) e lui paga per tutti, nonostante sia io sia l'insegnante certe volte gli diciamo che vogliamo pagare noi, ma niente...


    maxwell ha scritto:Restiamo sul discorso dipendenti pubblici che lavorano nelle autoscuole,è uno stillicidio ovunque,è un lavoro che si presta benissimo come secondo lavoro,basta un nulla osta dell'ente o ministero o chicchessia che certifichi che è un lavoro saltuario,o non continuativo,o gratis appunto, e si può fare praticamente ciò che si vuole,lo vedo tutti i giorni,eh si loro con lo stipendio sicuro il 27 e poi giù di prezzi.....bello......

    Tesò, questo che dici è vero, so che molti fanno così (mica qui da me sono dei santi, alcuni vanno avanti rischiando), ma non è così nel mio caso, perché anche se -ripeto- non mi credi, non sono un'idiota.


    maxwell ha scritto:davvero,non vorrei mai che il discorso fosse andato in questa direzione,è odioso,

    Non trovi che sia più odioso il fatto che io ieri volevo passare qualche momento spensierato aprendo questo forum e legga cose che non mi sarei mai aspettate? La brutta piega l'hai fatta prendere tu, sentenziando (e rincarando la dose con "non venirmi a raccontare la fola dell'orso"...) senza sapere prima come stanno veramente le cose. Io ne ho fatta una questione lessicale, e ancora una volta ti sto tentando di spiegare che CRISI non è ancora adatta come parola per descrivere la situazione odierana, anche se non è rosea (non ho mai detto, infatti, che stiamo tutti bene e che non sta succedendo niente).

    maxwell ha scritto:se tu non avessi esordito con questa affermazione sulla recessione,mai,mai, avrei detto qualunque cosa sul tuo lavoro istituzionale e sulla tua autoscuola.

    Quindi in pratica dici: se non c'è crisi, chi se ne frega se gli statali fanno il secondo lavoro... ma ora che c'è crisi, lanciamo fulmini e maledizioni su di loro! ma che ragionamento è?!

    Si deve essere coerenti SEMPRE! Una cosa o è vietata sempre o non lo è! Non solo quando fa comodo!!




    Ti ricordo, comunque, che per una buona convivenza in un forum, non si devono scrivere cose che risultino offensive per gli altri, e che il rifugiarsi dietro muri come "non vedo dove siano le offese" quando poi intendi dire ciò che ho evidenziato con la sottolineatura all'inizio di questo mio post, è dimostrare davvero scarsa sensibilità per le persone a cui ti rivolgi.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 11 Dic 2008 - 13:46

    valeriadjseria ha scritto:voi cosa regalereste ad un amico che fa lo speaker radiofonico?Non ne ho la più pallida idea
    affraid
    Volevo fargli qualcosa collegato al suo lavoro,ma che non siano cuffie...

    Io se fossi in te farei un qualcosa collegato ai suoi passatempi, quindi fuori del lavoro... anche perché credo che lui abbia tutto Wink

    Ma se vuoi proprio rimanere in tema, entra qui: http://www.djstools.com/ e sbizzarrisciti! C'è di tutto e di più °_°

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da zafira il Gio 11 Dic 2008 - 13:55

    Carmageddon ha scritto:


    maxwell ha scritto:Restiamo sul discorso dipendenti pubblici che lavorano nelle autoscuole,è uno stillicidio ovunque,è un lavoro che si presta benissimo come secondo lavoro,basta un nulla osta dell'ente o ministero o chicchessia che certifichi che è un lavoro saltuario,o non continuativo,o gratis appunto, e si può fare praticamente ciò che si vuole,lo vedo tutti i giorni,eh si loro con lo stipendio sicuro il 27 e poi giù di prezzi.....bello......

    Tesò, questo che dici è vero, so che molti fanno così (mica qui da me sono dei santi, alcuni vanno avanti rischiando), ma non è così nel mio caso, perché anche se -ripeto- non mi credi, non sono un'idiota.


    Spiegati meglio Carma, allora quelli come me che lo fanno sono degli idioti che rischiano il posto di lavoro.
    MA SEI FUORIIII????????????
    Come ci tieni tu al tuo posto così ci tengo io ed anche gli altri, perciò chi ha testa fa solo quello che la legge consente e questo è consentito anche perchè la Provincia non concede il tesserino se prima non ottiene il nulla osta dell'amministrazione di appartenenza, poi che il guadagno extra va via per metà (nel vero senso della parola) in trattenute, questo è un'altro paio di maniche.

    Secondo me e te lo dico con simpatia perchè ti stimo molto, anche tu a volte le spari senza sapere come stanno le cose e generalizzi con estrema facilità.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 11 Dic 2008 - 14:44

    Io parlavo degli statali!
    Zafira, ora non ho ben presente la tua situazione: il secondo lavoro lo svolgi illegalmente?

    Hai scritto: "chi ha testa fa solo quello che la legge consente e questo è consentito anche perchè la Provincia non concede il tesserino se prima non ottiene il nulla osta dell'amministrazione di appartenenza", e appunto non stiamo dicendo la stessa cosa? Infatti gli idioti di cui parlo io son quelli che, pur sapendo che non possono avere secondi lavori (cioè gli statali) li svolgono lo stesso ^^ Perché ti sei sentito preso in causa? Io ho parlato di statali perché conosco la loro posizione, ma dei privati non so, vale a dire che non so per esempio se tu, carrozziere, puoi essere anche istruttore.
    Insomma, io parlavo di dipendenti statali...

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da zafira il Gio 11 Dic 2008 - 14:51

    Sono un pubblico dipendente, il carrozziere lo facevo prima di fare l'istruttore come secondo lavoro e sia l'uno che l'altro sempre in regola, non illegalmente.
    Guarda che ti sbagli, non è come dici tu, la cosa è fattibile e la legge lo consente entro certi limiti e con certe modalità, ed io ne sono la testimonianza.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 11 Dic 2008 - 14:56

    Ma anche per me è consentito, ma con limiti ancora più ristretti: posso farlo, ma non posso ricevere compensi economici, e non devo chiedere ferie o permessi per svolgere quel lavoro.

    Se tu, dipendente pubblico, hai ricevuto il permesso anche di percepire denaro buon per te, per carità, ma per le forze dell'ordine non è così. L'unica eccezione (che quindi comprende il denaro) è in ambito sportivo: se io fossi arbitro di calcio o pallavolo, per esempio, posso prendere soldi.

    Ho usato la parola "idiota" quindi solo per chi svolge illegalmente il secondo lavoro, per esempio se fosse il mio caso, poiché, ripeto, se mi scoprissero verrei destituita, vale a dire licenziata per sempre, e per questo dico che sarei idiota, perché è un rischio grosso, non è come in altri posti dove al massimo si verrebbe ammoniti o sospesi, no, nel mio si viene mandati fuori.


    Se tu già sai di essere in regola, non devi sentirti preso in causa: al massimo mi dici "non dire 'gli statali' in generale, perché io lo sono e posso fare un secondo lavoro" e allora ti direi "ah, io sapevo che tutti gli statali erano inquadrati allo stesso modo riguardo il secondo lavoro, ma se mi dici che non è così, ti credo".


    Ultima modifica di Carmageddon il Gio 11 Dic 2008 - 15:00, modificato 1 volta

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da zafira il Gio 11 Dic 2008 - 14:59

    Si in effetti per te è ancora più severa la normativa.

    PaperiNIK
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 3453
    Località : Torino
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da PaperiNIK il Gio 11 Dic 2008 - 15:38

    Gli statali per poter effettuare un secondo lavoro REMUNERATO devono chiedere autorizzazione e part-time almeno al 50%.
    Part-time al 50% significa anche metà stipendio e niente straordinario, quindi….
    Con la recente riforma del pubblico impiego di Brunetta c’e’ il licenziamento "tou-cour" per TUTTI i dipendenti
    del pubblico impiego che effettuano il secondo lavoro illegalmente ( pure prima era così, ma….).

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da zafira il Gio 11 Dic 2008 - 15:47

    Lo so, ma esiste anche la collaborazione occasionale, con determinate clausole, quella viene concessa anche senza il part time, purchè non sia in conflitto d'interesse con l'attività istituzionale.

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da valeriadjseria il Gio 11 Dic 2008 - 18:24

    il mio vicino faceva l' autista per la gtt di torino e poi guidava le ambulanze retribuito non come volontario...e tutto perchè faceva il part time alla gtt...senza straordinari


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da valeriadjseria il Gio 11 Dic 2008 - 18:26

    ora torniamo a parlare di regali,ragazzi?stiamo uscendo off topic!guardate che faccio la brunetta della situazione e vi caccio tutti,fannulloni! :-)


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    Contenuto sponsorizzato

    Re: La corsa ai regali

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 4:56


      La data/ora di oggi è Ven 9 Dic 2016 - 4:56