La Nostra Autoscuola

    Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Condividere

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Carmageddon il Mar 4 Nov 2008 - 20:17

    Ormai da quasi un anno facciamo questo servizio chiamato "scorta lunga" sui treni, per prevenire i furti, in questo simpaticissimo treno. Ci rende qualche soldino, ma è anche una grande stracciata di balle. XD

    Vediamo come funziona:

    ANDATA: Si parte alle 7.02 da Treviso, si cambia a Mestre salendo sul fatidico IC 713. Il treno è una bellezza: i water camminano da soli per quante colonie di batteri ci vivono, i sedili, originariamente blu, portano artistiche macchie marroni a causa della tanto inguaribile quanto diffusa imbecillaggine dei passeggeri che ci mettono le scarpe sopra.
    Una porta che divide due carrozze è ancora rotta e pencola di traverso, generazioni di capotreni hanno segnalato la cosa ai gran capi ma niente, si va avanti così.
    Un water è intasato, generazioni di capotreni hanno...
    Ma anche i passeggeri non sono da meno:
    Ci sono scompartimenti pieni (6 posti su 6) dove stanno stipati come i maiali, mentre due carrozze più in là ci sono posti liberi a iosa, questo perché il passeggero medio, oltre che zozzo, è pigro da paura (ho già citato i maiali, vero?) perché reputa troppo faticoso andare a vedere se ci sono posti liberi 2 metri più avanti, anziché rimanere stipati come acciughe.
    Molti altri sono più educati e si tolgono le scarpe per appoggiare i piedi sui sedili, ma qui si scopre un altro tasto dolente dell'italiano medio: l'igiene personale, descrivibile già solo con la parola "imbarazzante".
    Non si scappa dal controllo biglietti: sia il capotreno che noi siamo dei falchi e non ci scappa nessuno. tunz
    Gli eventuali "portoghesi" li pitturiamo e li facciamo scendere alla prossima fermata, ma solo perché c'è scritto "VIETATO LANCIARE OGGETTI DAL FINESTRINO", solo per quello.
    E quindi passiamo queste deliziose 7 ore e 1/2 camminando avanti e indietro nel treno, e scendendo ad ogni fermata (18....) per vedere se sale qualche personaggio in vena di scherzi o se qualcuno si dimentica di come si cammina e rischia di finire sulle rotaie.
    Arriviamo a Pescara alle 13.28 circa, con un bel principio di sauna, in qualsiasi stagione, perché: 1) Se è estate, c'è sempre qualcuno che vuole far spegnere l'aria condizionata, oppure l'aria condizionata si guasta; 2) Se è inverno, c'è il riscaldamento a manetta perché c'è sempre qualcuno che sente freddo anche con 32°, mortacci sua e de su' nonno.

    Ed eccoci al ritorno!! Ore 24.59, con un sonno della madonna (e chi ci riesce a dormire di giorno? Qualche collega sì, ma io naturalmente no °_°) Treno ICN 776, già con gli occhi e le orecchie all'erta perché ci potrebbero essere dei mariuoli che cercano di salire abusivamente e/o fare furti.
    Le condizioni igieniche delle carrozze sono un po' meglio (ma solo un po'), e per fortuna la maggior parte del treno è fatta di cuccette.
    Ma l'ultima volta abbiamo avuto una puzza assurda, un fantastico mix di piedi e ascelle, per due intere carrozze. La prossima volta giuro che farò delle fotocopie e di nascosto attaccherò un foglio per ogni scompartimento con su scritto "IL SAPONE COSTA POCO ED E' VOSTRO AMICO: USATELO!".
    Io allora cosa ho fatto? Nonostante il vento, ho tirato giù tutti i finestrini dei corridoi. Voi mi appestate? Io vi congelo! Twisted Evil
    Certi viaggiatori dormono così pesantemente da farmi contemporaneamente invidia e schifo, così che vorrei svegliarli a pedate per il solo gusto di farlo, ma ho una divisa e non lo posso fare, però m'hanno raccontato di un collega romano che ai viaggiatori che russavano si metteva ad urlare "AOOOOOHHHH!!! SVEJAAAAA CHE VE STANNO A RUBBA' ER PORTAFOJOOOOO!!!" facendo ovviamente saltare le coronarie al malcapitato di turno asd
    Arriviamo a Treviso alle 07.38 circa con un solo pensiero: LEETTOOO...
    Evviva la Polfer!!!
    tunz


    Ultima modifica di Carmageddon il Mer 5 Nov 2008 - 13:52, modificato 1 volta

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da valeriadjseria il Mar 4 Nov 2008 - 21:26

    ahah,carma sei un mito...


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    Shiver
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 2296
    Età : 33
    Località : Pordenone
    Umore : in equilibrio instabile
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Shiver il Mar 4 Nov 2008 - 23:26

    asd Carma, sei impareggiabile...
    Leggendo il tuo post sono entrata completamente nell'ambientazione che hai descritto... mi è capitato di fare (per fortuna rari) viaggi un po' lunghetti e di trovarmi in situazioni analoghe...
    Poi nelle carrozze si incontrano sempre personaggi strani... mi ricordo l'ultima volta avevo un gruppo di..amici? credo, non ne sono sicura, orientali. Uno di loro era un simpatico ragazzo che per due ore di fila ha tenuto le cuffie attaccate facendo su e giù con il capo a ritmo perfetto e con gli occhi chiusi (tant'è che ad un certo punto, vuoi per deformazione professionale, me pareva na stereotipia da autismo... scratch ). N'artra era na bella ragazza di fronte che m'ha fissata dall'inizio alla fine con uno sguardo da spisciarsi addosso; l'amica sua, l'altra cinese, stava a legge un libro e ogni tanto se fermava in modo eccitato a leggere alcuni passi all'amica (quella che me fissava). Non ci capirò nulla de lingue orientali, ma il linguaggio del corpo de quest'ultima era abbastanza inequivocabile.... je stava a rompe i materassi..... lol!

    Comunque, a proposito di treni... che ricordi!! non so se ammettere con Carma questo peccatuccio, ma c'è stato un periodo in cui su quello che prendevo io non passavano mai e sottolineo MAI a controllare il biglietto...
    Dopo mesi di sta solfa, ho smesso di farlo. (Poco senso civico, decisamente, ma ero solo una teenager un po' incazzata! asd)
    Risultato: dopo poco sono ripresi i controlli. Giocando un po' sulla simpatia che il controllore che c'era più spesso aveva per me, me inventavo le peggio cose... molte mie amiche sostenevano che fosse innamorato (più d'una volta ha bloccato il treno in partenza per farmi salire...sempre in ritardo, io ,ovvio!...poi mi chiedeva con gli occhi teneri come stavo...come procedevano gli studi..) ero riuscita a non farmi mai dare la multa.
    Mi improvvisavo al telefono, oppure dicevo che avevo cambiato borsa e quindi l'abbonamento era rimasto là... cose così.
    Un pomeriggio gli ho fatto vedere il biglietto non obliterato dicendo che non ero riuscita a timbrarlo..lui mi ha guardata con gli occhi bonari dicendomi: "Ehh..la prossima volta però ricordati di farlo!"
    Si era reso conto che lo prendevo per il c..., eppure non mi ha trattata come avrei meritato.
    Morale della favola: da quel giorno ho ricominciato a fare sempre il biglietto.
    Una gentilezza del genere, a volte, smuove più di una seppur lecita cazziata.

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Caligola il Mer 5 Nov 2008 - 9:43

    ...bella Carma, bella e brava.
    Tutto vero ció che scrivi, naturalmente io lo vedo dalla parte del viaggiatore.
    Come quella volta che fui ripreso per i piedi sul sedile...
    "...ma almeno si tolga le scarpe!..."
    ...e va bene, lo hai voluto tu!...
    Suspect

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da zafira il Mer 5 Nov 2008 - 13:48

    @ Carma
    E' un lavoraccio quello che fate, di questo ne siamo più che convinti e che spesso non siete adeguatamente riconosciuti, non dico a livello economico (quello è risaputo) ma anche a livello umano.
    Ma c'è chi vi ammira e vi sostiene, tienilo sempre in mente Carma ed io sono tra quelli.

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Caligola il Mer 5 Nov 2008 - 14:38

    zafira ha scritto:@ Carma
    E' un lavoraccio quello che fate, di questo ne siamo più che convinti e che spesso non siete adeguatamente riconosciuti, non dico a livello economico (quello è risaputo) ma anche a livello umano.
    Ma c'è chi vi ammira e vi sostiene, tienilo sempre in mente Carma ed io sono tra quelli.


    ...a milanico, va bene con Shive, ma adesso pure con Carma?

    Suspect

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da zafira il Mer 5 Nov 2008 - 15:46

    @ Carma

    Per favore, se ti dovesse capitare tra le mani il teutonico, mettilo al sicuro (tu sai come fare), perchè se lo lasciamo libero è un pericolo costante.

    Stella
    Autista affermato
    Autista affermato

    Femminile
    Numero di messaggi : 219
    Età : 38
    Località : roma
    Occupazione/Hobby : Hobbies: motori, armi
    Data d'iscrizione : 16.09.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Stella il Mer 5 Nov 2008 - 17:35

    In treno non ho viaggiato molto, e quasi sempre per brevi tratte, ma l'autobus l'ho dovuto prendere per tutto il periodo delle superiori e quando finalmente ho preso la patente mi sono ripromessa che mai più avrei poggiato le chiappe su un sedile di autobus.
    Sono sempre stata tendenzialmente asociale, soprattutto nei confronti della folla, tanta gente ammucchiata mi da sui nervi, non sopporto nemmeno la fila al supermercato Evil or Very Mad figuriamoci viaggiare in pullman.
    Non capisco che necessità ci sia di fare a gomitate, di urlare, di spingere, di scrivere che ami tizio o caio sul sedile e di suonare il campanello della fermata senza dover scendere ma solo per far incazzare l'austista.
    Credo sia qualcosa di troppo complicato perchè io riesca a capirlo... Shocked

    Shiver
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 2296
    Età : 33
    Località : Pordenone
    Umore : in equilibrio instabile
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Shiver il Mer 5 Nov 2008 - 23:29

    Troppo complicato, Stella?
    Ma no, dai...in fondo è così semplice il concetto, si può tradurre con due termini carini carini... maleducazione e idiozia Very Happy

    Stella
    Autista affermato
    Autista affermato

    Femminile
    Numero di messaggi : 219
    Età : 38
    Località : roma
    Occupazione/Hobby : Hobbies: motori, armi
    Data d'iscrizione : 16.09.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Stella il Gio 6 Nov 2008 - 12:44

    Shiver ha scritto:Troppo complicato, Stella?
    Ma no, dai...in fondo è così semplice il concetto, si può tradurre con due termini carini carini... maleducazione e idiozia Very Happy

    E' proprio vero Laughing

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 6 Nov 2008 - 13:12

    Okay zafira! asd


    caligola ha scritto:"Ma almeno si tolga le scarpe!"
    "Va bene, lo hai voluto tu!"

    Ecco chi ammorba gli scompartimenti!!! Twisted Evil

    Ma in Crucconia non si usano di solito i sandali coi calzini, così che il piede sta bello aerato? Sgroppone


    Ultima modifica di Carmageddon il Gio 6 Nov 2008 - 13:54, modificato 1 volta

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Caligola il Gio 6 Nov 2008 - 13:30

    Carmageddon ha scritto:Okay zafira! asd


    caligola ha scritto:"Ma almeno si tolga le scarpe!"
    "Va bene, lo hai voluto tu!"

    Ecco chi ammorba gli scompartimenti!!! Twisted Evil

    Ma in Crucconia non si usano di solito i sandali coi calzini, così che il piede sta bello aerato? :rotfl:

    ..eppure un giorno ci incontreremo, magari proprio sul fatidico IC 713; lasciati guidare dall´olfatto... What a Face

    Stella
    Autista affermato
    Autista affermato

    Femminile
    Numero di messaggi : 219
    Età : 38
    Località : roma
    Occupazione/Hobby : Hobbies: motori, armi
    Data d'iscrizione : 16.09.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Stella il Gio 6 Nov 2008 - 17:19

    Carmageddon ha scritto:Okay zafira! asd


    caligola ha scritto:"Ma almeno si tolga le scarpe!"
    "Va bene, lo hai voluto tu!"

    Ecco chi ammorba gli scompartimenti!!! Twisted Evil

    Ma in Crucconia non si usano di solito i sandali coi calzini, così che il piede sta bello aerato? Sgroppone

    Strana quest'abitune visto che lì fa freddino o sbaglio? Me lo sono sempre chiesto... Rolling Eyes

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 6 Nov 2008 - 18:30

    No, gliel'ho chiesto perché per esempio a Venezia posso riconoscere i tedeschi/austriaci al volo perché mettono i sandali coi calzini in qualsiasi stagione... albino

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Cronaca di un viaggetto con l'InterCity 713 Mestre-Pescara e ritorno

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 4:14


      La data/ora di oggi è Sab 10 Dic 2016 - 4:14