La Nostra Autoscuola

    Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Condividere

    Dilki
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 4033
    Età : 34
    Località : ROMA Caput Mundi
    Occupazione/Hobby : ogni tanto lavoro,ogni tanto studio,troppo spesso cazzeggio/leggere, scrivere, equitazione, foto
    Umore : al momento me stresso e me rattristo :(
    Data d'iscrizione : 03.02.08

    Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Dilki il Mer 9 Lug 2008 - 15:44

    Voi che lavorate, lavorate tutti per piacere? Ovvero state facendo una cosa che vi piace fare, o lo fate per dovere, perchè bisogna lavorare e in sorte vi è toccato proprio tot lavoro?
    E chi di voi non lavora, pensa di lavorare solo se farà quello che vuole? O quello che capita, capita?

    InguaribileRomantica
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 7286
    Età : 37
    Località : Messina
    Occupazione/Hobby : Impiegata part-time presso agenzia di assicurazioni
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da InguaribileRomantica il Mer 9 Lug 2008 - 15:52

    All'inizio un me attirava pe nulla l'idea de anna' a lavorare nelle Assicurazioni... Ma la prospettiva di lavoro qui è miserevole.. Quindi cominciai per forza.... Mo devo di, che se avessi l'opportunita' di poter approfondire.. di svolgere lavori piu' impegnativi rispetto a cio che mi compete attualmente.. A queste condizioni, potrebbe pure piacermi l'idea di restare in questo ambito... Ma ancora ci sto lontana anni luce da una prospettiva simile Rolling Eyes

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Carmageddon il Mer 9 Lug 2008 - 16:17

    Ho conosciuto diverse persone con una vera e propria passione per la polizia... tipo che da piccoli giocavano con le macchinine, si mettevano i berretti, usavano le manette di plastica e si appuntavano la spilla da sceriffo... e da grandi hanno tentato di vincere un concorso... e poi nulla...

    mentre ci sono io che non me n'è mai fregato di meno Sgroppone, non credevo di passarlo perché pensavo ci fossero un sacco di raccomandati, ed invece eccomi dentro asd
    Ma comunque lavoro giusto per la pagnotta, non certo per "il prestigio" (ma dde che? XD)
    Certo, ho piacere se qualcuno mi fa un complimento e/o mi ringrazia perché gli abbiamo recuperato il portafoglio ancora coi soldi dentro, o un bagaglio, oppure se mi dice che gli è sempre piaciuta la nostra divisa (e vi dico che c'è gente che davvero ci mangia con gli occhi °_°), ma alla fin fine son cose di poco conto ^^

    Ospite
    Ospite

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Ospite il Mer 9 Lug 2008 - 18:27

    davvero ? sei una poliziotta? complimenti è un lavoro nobile.

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da maxwell il Gio 10 Lug 2008 - 0:17

    Dilki ha scritto:Voi che lavorate, lavorate tutti per piacere? Ovvero state facendo una cosa che vi piace fare, o lo fate per dovere, perchè bisogna lavorare e in sorte vi è toccato proprio tot lavoro?
    E chi di voi non lavora, pensa di lavorare solo se farà quello che vuole? O quello che capita, capita?

    Ho cercato di entrare nel mondo delle autoscuole con tutte le mie forze e devo dire che ci sono riuscito sin dal servizio militare,a 19 anni insegnavo già teoria e guida di tutti i mezzi militari che a quel tempo si chiamavano CM,CL,AR ecc,29 anni dopo eccomi ancora qui,ma devo sinceramente ammettere molto meno motivato.
    No,non è più un piacere,lo era anni fa,quando si accompagnava l'allievo dalla prima guida fino all'esame,che soddisfazioni......che orgoglio vedere l'allievo crescere come volevi tu e come doveva essere,lo mandavi all'esame quando lo si riteneva pronto,maturo,sicuro,ora.......mi viene da piangere,davvero.......e non posso far niente per cambiare le cose,_niente_
    Qualche anno fa ,dopo tanti anni di sacrifici mi sono rimesso in discussione e ho intrapreso collateralmente all'autoscuola un'altra attività,ma io sono un insegnante ed un istruttore e quando entro in aula o salgo in auto provo ancora la stessa iniziale emozione di quando ero 18enne e stravedevo per questo lavoro.
    Non nascondo che sono stanco,molto stanco,ma forse il guaio è che sto diventando apatico,forse è ora di smettere......

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Matricardi il Gio 10 Lug 2008 - 3:49

    Ehi Max, ma sai quanto capisco il tuo sfogo?
    Purtroppo lo capisco bene e non hai idea di quanto invece vorrei non poterlo comprendere!

    Io sono nato in autoscuola, eh si, mio padre aveva già un'autoscuola all'epoca, e lui amava questo lavoro in maniera quasi viscerale, per lui era una sorta di missione, di arte e per questo lavoro lasciò l'accademia militare prima e una sicura carriera nel mondo dell'ingegnerizzazione automobilistica.
    Apri in tutto cinque scuole, ne formò il personale partenzo da zero, portò tali scuole a funzionare al meglio e poi ne lasciò una per ogni dipendente, sostenendo che a lui ne bastava una e che almeno aveva così contribuito a far si che altri potessero condividere la sua passione.

    Non capivo tuttavia ciò che diceva quando mi parlava della bellezza del suo lavoro, ed anzi detestavo tutto il suo ambiente, la MCTC, l'anagrafe, la Prefettura, il PRA (li ricordate?), l'Unasca del quale fu tra i soci fondatori e che me lo portava via la sera con la scusa delle riunioni.
    Detestavo il periodo estivo quando mi costringeva a lavorare da lui mentre mia madre e mia sorella erano in montagna (la scusa erano i miei poco brillanti risultati scolastici di quel periodo, in realtà credo volesse farmi capire cosa signica lavorare; grazie papà!).
    Nel periodo universitario iniziai a lavorare in tutto altro settore ed ero anche contento e felice, si, lavoravo divertendomi. Poi mio padre morì e mia madre, rimasta sola, mi chiese di sostituire mio padre almeno temporaneamente; sono passati 18 anni e ancora mi chiedo cosa intendesse per "temporaneamente"!
    In realtà, devo ammetterlo, mi sono quasi subito innamorato di questo lavoro, dei ragazzi che restano sempre 18enni mentre io al contrario invecchio, dei loro problemi, dei loro successi ed insuccessi.
    Però condivido con Max, nel tempo il nostro lavoro è cambiato, ed è cambiato in peggio, come forse in peggio è cambiata la società intera. Non so ma, la passione è credo ancor oggi immutata, mentre il divertimento è forse solo più un ricordo.... e dire che ho sempre detto che avrei fatto un lavoro solo fino a quando mi avrebbe dato il desiderio di alzarmi la mattina per andarlo a svolgere in allegria.
    Mi sa che domattina.......... resterò a dormire!!!!!!!!!

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da zafira il Gio 10 Lug 2008 - 9:30

    Non so come si lavorava ai tempi belli, nel senso che non appartenevo a questo ambiente, ma posso dirvi che non è l'unico lavoro ad essere cambiato col passare del tempo.
    Non sono nato in autoscuola, ma in officina nel tipico paese del sud Italia, dove mio zio era l'unico carrozziere e meccanico del paese ed era famoso e stimato come un'autorità, (era la seconda metà degli anni 60, Morandi cantava "Andavo a cento all'ora", ed io ero un bambino di circa 8 anni) erano tutti clienti/amici, c'era anche un'unica autoscuola "Autoscuola Serafino" (e chi se lo scorda) con la Fiat 600 beige col suo istruttore anch'esso considerato quasi un'istituzione, ed è stato quel contesto che mi è rimasto in mente e che mi ha portato a mettermi in gioco all'alba dei 45 anni.
    Ma nel frattempo l'officina è stato il mio regno, quanto lavoro e quante piccole soddisfazioni, lavoravo con passione e mi inorgoglivo ogni volta che un cliente mi dava una pacca sulla spalla e diceva "Hai le mani d'oro".
    Poi sono venuto al nord e col passare del tempo l'auto smetteva di essere un bene prezioso da preservare e curare per diventare sempre più una sorta di elettrodomestico da usare e poi buttare e così anche il lavoro che prima era di qualità affidato alle esperte mani di un'artigiano è passato dalla qualità alla quantità, le cose importanti oggi sono il prezzo ed il tempo necessario, il resto non conta e per questo motivo ho perso la motivazione e mi sono buttato nel mondo dell'autoscuola, dove ho cominciato a lavorare col cuore, raccogliendo grandi consensi dagli allievi che addirittura sono arrivati in autoscuola ponendo come condizione per l'iscrizione di essere seguiti da me fino alla fine........che dire meglio di cosi?
    Ma questa mia passione sta lentamente sfumando dato il menefreghismo assoluto del titolare e l'astio dei colleghi per i quali l'allievo è solo un pollo da spennare, come in officina lo è il cliente.

    Andremo avanti lo stesso tra alti e bassi, ma che tristezza.

    Ospite
    Ospite

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Ospite il Gio 10 Lug 2008 - 12:04

    Io sto dentro questo lavoro da pochi anni quindi credo d'avere quell'entusiasmo di cui parlate.

    Ho lottato come una dannata per aprire una scuola tutta mia sono scesa all'inferno, risalita, ed eccomi qui.

    E' stata la passione e l'amore per questo lavoro a spingermi a lottare, da mio padre ho ereditato "solo" una gran voglia di lavorare, la caparbietà di lottare fino in fondo in ciò che credi, per il resto mi sono " fatta" das sola, lavoro da giovanissima, ho sempre cercato di migliorarmi, di studiare (e con due figli non è facile).

    La cosa che più amo del mio lavoro è, come posoo spiegarlo, lo sguardo dei ragazzi di gratitudine per il mio lavoro, il loro affetto, si perchè non riesco mai , o quasi , ad instaurare un rapporto freddo tendo sempre ad ispirare confidenze , racconti loro.
    So che forse non è molto proffessionale, ma sono molto emotiva e mi affeziono facilmente, e vengo ricambiata.

    Prima di aprire la mia scuola..............niente lasciamo stare...è troppo personale comunque molte persone mi son state vicine e mi hanno aiutata. Non lo dimenticherò mai.
    Grazie a loro posso dire di fare il lavoro che ho sempre sognato. e so che molte persone, vanno a lavorare in luoghi che non amano, per necessità.
    Quindi credo d'essere fortunata doppiamente:
    1) perchè faccio il lavoro che mi piace
    2) perchè l'ho costruito con le mie forze.

    MaNdRy76
    Admin
    Admin

    Maschile
    Numero di messaggi : 516
    Età : 40
    Località : Campi Bisenzio Firenze
    Occupazione/Hobby : Insegnante Istruttore di guida e Consulente Automobilistico.... Hobby Pilota Aereo Ulm Biposto, Tecnologia in generale,
    Umore : Dipende... tipicamente stabile
    Data d'iscrizione : 28.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da MaNdRy76 il Gio 10 Lug 2008 - 12:58

    Ho cominciato questo lavoro da poco...quasi per gioco e come dite voi.. "Per vocazione"... un flash!... forse sono stati gli alieni hehehe asd
    Tante volte mi chiedo com'è stato possibile.. un figlio di un cappellaio fiorentino da 2 generazioni che lavorava tra stoffe, paglia e raso, si è ritrovato a fare l'istruttore e insegnante...
    A scuola ero un somaro.... in seconda superiore volevo smettere, quella scuola mi faceva schifo. i professori li odiavo.. pure io mi facevo schifo.. mi facevano sentire un fallito.
    Ricordo ancora la Prof. di Matematica che mi disse:
    -" Vannucchi... Lei è meglio che vada a zappare!"... Non vi stò a raccontare cosa poi è successo
    Ringrazio ancora i miei genitori per avermi dato la forza di finire quella scuola maledetta.
    Quando mi sono diplomato sono partito per il militare "Autista Aviere"... è stata un'esperienza stupenda che mi ha cambiato radicalmente.
    Mi ha lasciato il seme di questo lavoro che oggi coltivo con una passione fuori dal comune...
    Adesso in questo periodo della mia vita ho molte soddisfazioni che mi rendono sempre più forte nel settore e non smetto mai d'imparare e qualificarmi al massimo
    Ascolto i consigli da chi è più esperto di me e sono felice quando con umiltà viene fatto altrettanto nei miei confronti da chi lavora in questo settore da 30 anni..
    Spero che tutto quello che ho fatto e ho voglia di fare non vada tutto in fumo.... per colpa di un paese incerto e alla deriva.
    Vai..... diamo colpa all'America..
    Vediamo.. la speranza è l'ultima a morire..


    Ultima modifica di MaNdRy76 il Gio 10 Lug 2008 - 16:11, modificato 1 volta

    Dilki
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 4033
    Età : 34
    Località : ROMA Caput Mundi
    Occupazione/Hobby : ogni tanto lavoro,ogni tanto studio,troppo spesso cazzeggio/leggere, scrivere, equitazione, foto
    Umore : al momento me stresso e me rattristo :(
    Data d'iscrizione : 03.02.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Dilki il Gio 10 Lug 2008 - 15:05

    Ok..meno male che c'è qualcuno che fa quello che vuole e si sente così realizzato... mi stavo iniziando a deprimere... so già che farò parte dela prima categoria, anzi farò parte della terza..quelli scontenti da subito Very Happy

    Shiver
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 2296
    Età : 33
    Località : Pordenone
    Umore : in equilibrio instabile
    Data d'iscrizione : 31.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Shiver il Ven 11 Lug 2008 - 22:29

    Anche io faccio parte della schiera di chi ama il proprio lavoro. Caratterialmente credo farei molta fatica ad adattarmi a fare qualcosa che non mi piace. Se ci fosse una necessità impellente mi adatterei a fare anche il lavoro più odioso del mondo, ovviamente.
    Per scelta, invece, preferisco di gran lunga un lavoro stimolante, che mi appassioni e in cui ci sia un bell'ambiente. Queste sono le caratteristiche per me più importanti. Anche la retribuzione lo è, ma per come la vedo io occupa uno scalino inferiore rispetto alle altre.
    E non perchè non mi piacerebbe guadagnare cifroni (a chi non piacerebbe?'), ma perchè credo che il lavoro bello e remunerativo sia prerogativa di pochi... spesso ci troviamo a dover scegliere tra un lavoro "bello ma povero" ed uno "brutto ma economicamente più vantaggioso". Ecco: io, tra i due, scelgo il primo.


    Silense
    Neopatentato
    Neopatentato

    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 13.05.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Silense il Dom 13 Lug 2008 - 13:28

    Lavoro in ospedale, all'inizio lo trovavo veramente pesante, non mi piaceva, ma mi dicevo che dovevo resistere per i soldi...ecc...invece adesso non lo cambierei per nulla al mondo! si sta troppo bene!!!!!!!! quindi si può dire che lavoro per piacere Embarassed

    Caligola
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 1245
    Età : 28
    Località : Hamburg
    Occupazione/Hobby : musica-predicare
    Umore : gajardo
    Data d'iscrizione : 17.02.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Caligola il Dom 13 Lug 2008 - 14:24

    ... apparteniamo a volte inconsapevoli ad una casta di privilegiati.
    Trascurando il fattore economico, perlomeno rimane il gusto di poter svolgere un lavoro fantastico.
    Se la ricchezza non fa la felicitá (..ma senza ´na lira é uno schifo...), sebbene a volte stressante, svolgiamo una professione mostruosamente intrigante. L´istruttore é un tecnico, un insegnante, un pedagogo, un confidente...
    Un lavoro cosí non é mai noioso.
    E non si finisce mai di conoscere cose nuove.
    Bello, bello veramente.

    valeriadjseria
    Mod
    Mod

    Femminile
    Numero di messaggi : 2725
    Età : 28
    Località : Torino
    Occupazione/Hobby : studio giurisprudenza.hobby:palestra,musica anni 80,mondo delle autoscuole,guida in generale
    Umore : sempre col sorriso anche quando soffro!
    Data d'iscrizione : 30.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da valeriadjseria il Dom 13 Lug 2008 - 14:44

    Caligola ha scritto:... apparteniamo a volte inconsapevoli ad una casta di privilegiati.
    Trascurando il fattore economico, perlomeno rimane il gusto di poter svolgere un lavoro fantastico.
    Se la ricchezza non fa la felicitá (..ma senza ´na lira é uno schifo...), sebbene a volte stressante, svolgiamo una professione mostruosamente intrigante. L´istruttore é un tecnico, un insegnante, un pedagogo, un confidente...
    Un lavoro cosí non é mai noioso.
    E non si finisce mai di conoscere cose nuove.
    Bello, bello veramente.

    quoto in toto,caligola!è belo sentire che ci sono ancora persone che amano così tanto il loro lavoro...


    _________________
    Life is a short trip
    The music's for the sad men
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever and ever
    Forever young, I want to be forever young
    Do you really want to live forever
    Forever young

    (LA CANZONE PIU' IMPORTANTE PER ME)

    http://youtube.com/watch?v=GmcvVPDf08E
    la mia mitica palestra,il mio mitico amico Gianni!!!

    Ospite
    Ospite

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Ospite il Lun 14 Lug 2008 - 21:44

    il mio lavoro certi giorni è l'unica cosa che mi fà andare avanti, come oggi.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Carmageddon il Mar 15 Lug 2008 - 12:40

    Come mai? Il resto della tua vita non va bene?
    Io dico sempre ai miei colleghi che prima c'è la mia vita, e dopo il lavoro... E difatti quelli più frustrati sono quelli che non hanno un straccio di passione, di passatempo.....

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Matricardi il Mer 16 Lug 2008 - 14:47

    OT..... ma non troppo!

    L'imprenditore (di Luigi Einaudi)

    Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l'orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno. Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi.

    Luigi Einaudi

    MaNdRy76
    Admin
    Admin

    Maschile
    Numero di messaggi : 516
    Età : 40
    Località : Campi Bisenzio Firenze
    Occupazione/Hobby : Insegnante Istruttore di guida e Consulente Automobilistico.... Hobby Pilota Aereo Ulm Biposto, Tecnologia in generale,
    Umore : Dipende... tipicamente stabile
    Data d'iscrizione : 28.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da MaNdRy76 il Mer 16 Lug 2008 - 15:02

    Matricardi ha scritto:OT..... ma non troppo!

    L'imprenditore (di Luigi Einaudi)

    Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l'orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno. Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi.

    Luigi Einaudi

    Molto saggio smile

    Ospite
    Ospite

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Ospite il Mer 16 Lug 2008 - 18:30

    Non per tutti fortunatamente è cosi'.

    Ospite
    Ospite

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Ospite il Mer 16 Lug 2008 - 18:37

    @ carma
    Non è che la mia vita "vada male" solo che ogni volta che cerco di fuoriuscire dall' ossesione del lavoro, e mi guardo attorno resto profondamende delusa, si mi scotto sempre.
    Il lavoro invece non mi delude mai mi riempie di orgoglio e soddisfazione.

    Ogni volta, credimi ogni volta, che cerco d'abbandonarmi ad altro soffro, quindi tanto vale.....................

    zafira
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 807
    Età : 57
    Località : Milano
    Occupazione/Hobby : Istruttore di guida, Carrozziere/meccanico, Hobby: Rally, ballo liscio, cucinare
    Data d'iscrizione : 05.02.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da zafira il Gio 17 Lug 2008 - 9:05

    @Gioia
    Hai scritto """Ogni volta, credimi ogni volta, che cerco d'abbandonarmi ad altro soffro, quindi tanto vale.....................""".

    Questa frase la dice lunga e giustifica in qualche maniera il tuo super attaccamento al lavoro che è tutto quello che ti rimane di buono rispetto al resto che non è altro che un tirare avanti.
    Le persone sensibili come te che danno tutto se stesse, si aspettano a loro volta di essere ricambiate e purtroppo questo non accade quasi mai ed il risultato è delusione e sofferenza e pertanto si tirano sempre più i remi in barca.
    Io ho imparato a mie spese a non aspettarmi alcuna riconoscenza, quando non ci sono aspettative non c'è delusione e se non c'è delusione non c'è sofferenza.
    Chi meglio di te può sapere che quando si vuole qualcosa prima o poi la si ottiene, bene con questa premessa e con umiltà e perseveranza arriverà anche tutto il resto che estenderà il bello anche oltre la sfera lavorativa, ma questo implica a volte anche qualche piccola modifica al proprio carattere.

    Ospite
    Ospite

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Ospite il Gio 17 Lug 2008 - 10:37

    @zafira
    Grazie per aver capito.

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 17 Lug 2008 - 14:48

    Gioia: Io veramente parlavo di hobbies, che non necessariamente includono terze persone (alcune delle quali appunto possono provocare delusioni). Per quanto lodevole sia il tuo impegno, non esiste solo il lavoro nella vita! Non solo perché questa diventa monotona, ma poi hai pensato a cosa succederà quando andrai in pensione? Chi non ha fatto altro che lavorare, si ritrova con un vuoto davvero opprimente, solo come un cane, che non ha nulla da fare, perciò si annoia e cosa fa? va a finire che tutte le mattine si aggira -pateticamente- proprio nella zona in cui ha lavorato, rompendo le scatole a chi ha preso il suo posto: quando ero in Prefettura mi sono trovata più volte alle prese con sti vecchi che vogliono entrare fuori orario ("conosco Tizio, devo parlare con Caio"), se gli chiedi cosa vogliono ti guardano quasi con schifo ("ho lavorato 40 anni qui dentro") ecc. ecc.

    Prega di non ritrovarti così, un giorno, perché è davvero brutto!!!!!

    Ci vuole una qualche passione, che riguardi te e nessun altro, che ti faccia staccare la spina quando serve (e credimi che serve), così che il sorriso non ti abbandoni mai ^_^

    Perciò mi chiedevo: ma tu non hai un qualche desiderio nel cassetto?
    Io se non avessi un qualcosa da raggiungere mi sentirei un'ameba.
    Ma certamente non è che io riesca a realizzarli subito, i miei sogni: alcuni sì, altri stanno ancora aspettando, per altri ancora ho impiegato molti anni (esempio, 13 per avere le patenti superiori e 14 per diventare insegnante)

    Ospite
    Ospite

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Ospite il Gio 17 Lug 2008 - 17:53

    O si che ho dei desideri, degli hobby, amo cantare , ballare .
    Ma il mio desiderio più grande sarebbe stato avere una famiglia felice 5 figli, e da vecchia un sacco di nipotini a cui badare.


    Ultima modifica di gioia il Ven 18 Lug 2008 - 12:14, modificato 1 volta

    SIMONE748
    Autista esperto
    Autista esperto

    Maschile
    Numero di messaggi : 266
    Età : 42
    Località : 43°Parallelo
    Occupazione/Hobby : Impiegato Tecnico,Istruttore di Guida,Motori,Libri,Cucinare.....
    Umore : (buon)
    Data d'iscrizione : 01.03.08

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da SIMONE748 il Ven 18 Lug 2008 - 12:34

    dopo diversi anni alle dipendenze di un'autoscuola ,senza orari ,con una grande passione ,e con il contratto nazionale di circa 1.800.000 lire italiane,mi sentivo la persona più felice del mondo.
    Poi dopo aver preso un mutuo da pagare nel 2002,con l'avvento della magica moneta si arrivava straordinari compresi a 1.000euro e qui la scoperta che con l'acqua alla gola si arriva a fine mese, dopo una mancata risposta dal mio ex titolare per 200 euro di aumento, ho dovuto lasciare questo bellissimo lavoro ,che spero di riprendere ,visto che ora come tecnico il guadagno è superiore
    ,passione si ma in questo caso senza soldi non si sopravvive.....
    @gioia ho compreso che il lavoro non è la sola cosa che esiste, dopo essermene accorto la mia vita è cambiata radicalmente, devi seguire ciò che desideri senza lasciare che il lavoro ti assorba completamente, metti dei punti fissi , orari dove oltre i quali il lavoro non possa interferire, e dedica tempo a te....e vedrai che il tuo sorriso sarà ricambiato

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Lavoro per piacere o.. per piacere, lavora!!! ????????

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 13:07


      La data/ora di oggi è Mar 6 Dic 2016 - 13:07