La Nostra Autoscuola

    La motorizzazione: chi ci difende?

    Condividere

    Ospite
    Ospite

    La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Ospite il Lun 7 Lug 2008 - 19:08

    Luglio, mese infuocato in tutti i sensi, richiesta d'esami alla mctc per luglio, appunto, a giugno entro il 15. pagamento esami RIGOROSAMENTE ANTICIPATO.

    - Richiesta in marca da bollo;
    - risposta, forse per telefono se ne hanno voglia, altrimenti ci devi andare di persona per me un ora e mezza di viaggio ;

    Sorpresa tre esami richiesti , concesssi 1.
    Motivo? non ci sono esaminatori, sono in ferie, in mlattia ecc..

    Pero' i soldi un mese prima li avete presi?

    Inoltre il cafffffoneeeeee di turno mi dice peggio per voi se avete scadenze non vi sapete organizzare
    Io Non mi sò organizzare? o tu pur essendo pagato anche da me sei perennemente nulla facente, tu che marchi malattia perchè non hai voglia di lavorare...Tu dici a me ,che lavoro anche ad agosto ,che non mi so organizzare?

    MOTORIZZAZIONE. CHI CI DIFENDE?

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Lun 7 Lug 2008 - 21:59

    Le varie mctc sono, solitamente, sollecite con l'utenza privata...ma, verso la nostra categoria, non riservano lo stesso trattamento! Perchè? Perchè sanno che tanto, alla fine dei conti, quando è ora di rivolgerci ad un legale, ce la facciamo sotto! Siamo una categoria che non sa combattere, vuoi perchè troppi di noi hanno interessi "particolari" nella cosa pubblica, vuoi perchè molti hanno paura (di cosa non l'ho ancora capito...peggio di così!), vuoi perchè, tirando le somme, non abbiamo le palle.

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Lun 7 Lug 2008 - 22:03

    E sia chiaro: anche tra i dipendenti della mctc vi sono persone a cui le palle girano vorticosamente! Il problema è che manchiamo di incisività!

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Mar 8 Lug 2008 - 12:15

    Dai Senbee, proponi tu una linea.
    Ricorsi al TAR? Benissimo, ottima idea, chi li fa? Partendo dal presupposto che il TAR è un organismo "amministrativo", ne consegue che ci vi può agire deve dimostrare un "danno economico emergente" che solo i diretti interessati possono, forse e a fatica, dimostrare, e quindi escludiamo le associazioni di categoria.
    L'unione consumatori? benissimo, consumatore di che?
    Quanche garante in via di emanazione? siamo il paese con il maggior numero di garanti, magari ve ne è uno che mi sfugge.
    Dai ragazzi, siamo seri, non serve autorità collettiva, ma autorevolezza personale e finchè alcuni di noi vanno allo sportello con il cappello in mano riceveremo solo la carità che meritiamo.
    Ovviamente Gioia non parlo del tuo problema specifico, per il quale non si tratta di discutere, ma di comprendere che, in effetti, per le problematiche ridondanti e ripetitive nel tempo a intervalli regolari serve, per forza di cose, una organizzazione interna alle nostre scuole che non può prescindere da tali difficoltà.
    Presentare i fogli rosa man mano che capitano e non secondo calendari ben precisi, ad esempio, porta l'allievo a vedere come siamo stati bravi ad dargli subito il foglio rosa, ma prima o poi anche a capire che non potrà fare l'esame entro i termini consentiti, o preferiamo ancora dire che è poi colpa del DTT se lui non fà l'esame? Noooooooo daiiii, non diteeeee!!!!

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Mar 8 Lug 2008 - 12:45

    Prendo atto di quanto hai scritto e deduco, da quanto hai riportato, che continua a prevalere la linea "arrangiamoci che tanto non cambia una fava". E sono io che dovrei essere serio? La mollo qui, dubito che un ulteriore polemica possa servire a qualcosa, mi dispiace solamente constatare, e perdona la critica, quale sia la reale forza delle associazioni...
    Ah, un ultima cosa: la linea te l'ho già proposta. Forse non piace perchè alcuni tuoi colleghi sguazzano felicemente in codesto status quo?

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Mar 8 Lug 2008 - 14:50

    Non ho detto arraggiamoci, ma proprio il contrario!
    Attenzione però a non essere pretestuosi e volutamente ciechi.
    Poichè mi conosci sai benissimo che non ho alcun problema, e davanti a chiunque, a dire ciò che penso, ma bisogna sempre partire dall'analisi dell'esistente e far critiche costruttive, altrimenti rischi solo di demolire senza arrivare a nulla di buono.
    Se poi vuoi entrare nello specifico va benissimo, anche perchè, grazie al titolo di questo topic, non correremo sicuramente il rischio di andare OT!

    Ospite
    Ospite

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Ospite il Mar 8 Lug 2008 - 19:09

    Non sempre la gestione dei fogli rosa dipende dal titolare ma dall'allievo, magari non ha potuto guidare per problemi di lavoro o di studio o di salute, e quindi si ritrova a dar l'esame in scadenza.
    Ma non è certo colpa della disorganizzazione della scuola.
    Se la scuola comunque riesce a inserirti nell'ultima seduta d'esame , e la mctc non ti da' l'esaminatore, non si puo' dare la colpa alla scuola.

    Io non so come funziona da voi ma qui gli esaminatori e la mctc fanno il bello e il cattivo tempo.

    Se l'esaminatore non viene il giorno dll'esame spesso ti avvertono la mattina stessa , mentre tu sei in attesa con 22 persone che hanno perso la giornata di lavoro o di studio.
    Non si curano degli impegni altrui.

    E forse le cose non cambiano perchè come diceva senbee ci sono molti di noi hanno questo atteggiamento giustuficativo nei loro confronti ma soprattutto sanno come si fanno i regalini sotto Pasqua o Natale.

    maxwell
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 424
    Età : 56
    Località : Nord-Est
    Occupazione/Hobby : Insegnante/Istruttore di scuola guida; Musica,Viaggi,Motori,Tanta aria aperta.
    Umore : sereno e tranqui entro le 10 guide,oltre .....impegnato in tecniche di autorilassamento orientali
    Data d'iscrizione : 13.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da maxwell il Mar 8 Lug 2008 - 23:59

    Non so come funziona da voi, ma da noi da anni, tutti gli esami vengono dati a scadenza di foglio rosa,qualche giorno prima,anche se noi prenotassimo un allievo pronto per l'esame uno o due mesi prima della scadenza,non ci concederebbero la seduta,la circolare è arrivata e ogni tanto la rispediscono:"causa perenne carenza di esaminatori,bla bla bla..."tamponano con esaminatori provenienti da altre province,le cui sedute straordinarie devono essere pagate extra dalle autoscuole.
    Naturalmente gli allievi e relativi genitori che esigono esami prima,si attaccano al tram e viene loro dimostrato che la richiesta è stata da noi inoltrata con sufficiente anticipo e avrebbe consentito la seconda prova di guida in caso di esito negativo della seconda.
    Per quanto riguarda le associazioni,le rivendicazioni,l'essere uniti per arrivare a costringere la DTT all'efficienza e alla serietà,personalmente mi sono stancato,disilluso,sconfortato,ne ho viste troppe,basta.......per me basta,chi ha ancora fiato e ottimismo fa benissimo a crederci.
    Meglio qualche regalino a Pasqua o Natale dicevate? alcuni colleghi non hanno dubbi,è la via migliore arrivati a questo punto,un tale qui diceva:"in fin dei conti è una categoria che si compra con poco"

    Ospite
    Ospite

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Ospite il Mer 9 Lug 2008 - 12:32

    Matricardi ha scritto:

    Presentare i fogli rosa man mano che capitano e non secondo calendari ben precisi, ad esempio, porta l'allievo a vedere come siamo stati bravi ad dargli subito il foglio rosa, ma prima o poi anche a capire che non potrà fare l'esame entro i termini consentiti, o preferiamo ancora dire che è poi colpa del DTT se lui non fà l'esame? Noooooooo daiiii, non diteeeee!!!!

    Io presento i f.r. man mano che capitano, ma non serve a niente essere zelanti nel proprio lavoro se poi gli altri ti stoppano.

    E si io credo che molti ns problemi siano dovuti alla pigrizia, incopetenza, della mctc.

    Noi facciamo domanda d'esame un mese e mezzo prima, e paghiamo.
    Tu motorizzazione mi dai risposta 10 giorni prima della scadenza che non mi dai esami.

    E tu giustifichi?

    io credo che in Italia ci siamo abituati all'ente pubblico, cioè, sappiamo che lavorano così e lo accettiamo piu o meno di buon grado. ed è vero che a volte siamo codardi perchè non vogliamo esporci.

    Un mio collega si è esposto, ha litigato con un esaminatore, adesso questo non va piu' da lui a fare esami.

    Vi pare normale che un esaminatore ( funzionario pubblico) possa scegliere di non andare a lavorare da qualche parte?
    Matricardi, se un tuo dipendente si rifiutasse di fare qualcosa tu che faresti?
    Se tu stai 8 mesi in malattia e due in ferie Quadagni?

    E se viene un cliente ed hai la scatole girate che fai sorridi e ingoi, e sei ugualmente gentile o lo cacci dicendogli che sei appena rientrato e hai troppe cose da fare per occuprti di lui?

    Ma insomma perchè gli giustifichi?

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Mer 9 Lug 2008 - 15:23

    Il punto è questo.
    Ci sono titolari di autoscuole dementi.
    Ci sono funzionari pubblici scansafatiche.
    Ci sono esaminatori impresentabili.
    Ci sono dirigenti che si bucano con il vinavil.
    Ci sono esponenti di categoria che si beano alla faccia del "conflitto di interessi".
    Questa è la realtà. Ora, come tuteliamo tutti coloro che non fanno parte della cerchia di cui sopra? Vi sono dipendenti mctc solerti, stanchi di non venir considerati qualora dovessero avere intuizioni sensate; vi sono esaminatori nelle stesse condizioni; titolari di autoscuole che combattono contro i mulini a vento; esponenti delle associazioni alla corte di personaggi da pantomima!
    A parer mio, si sbaglia nel creare le due "barricate" tra pubblico e privato: siamo idioti perchè, a prescindere dalla nostra funzione, dovremmo imparare ad essere coesi nel tentativo di estirpar erbacce! Non lo abbiamo fatto a modo, a quanto pare: possiamo rimediare? Ne abbiamo voglia? E, soprattutto, sappiamo come?

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Mer 9 Lug 2008 - 15:24

    ...d'altronde, chi aveva già scritto "dividi et impera"?
    ...non erano mica balle...

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Mer 9 Lug 2008 - 16:19

    Bravo senbee, ancora una volta hai colto nel segno!
    Al di là del fatto che, scusami la battuta, hai sapientemente diviso in buoni e cattivi tutti tranne le associazioni che hai lasciato solo tra i cattivi, ritengo che il problema sia proprio il non cadere nei facili tranelli di un simile sistema e mi spiego meglio:
    - Si, sicuramente nei vari uffici DDT vi sono ottimi lavoratori affiancati da pessime amebe e parassiti delle nostre tasse, direi anche che forse i volenterosi sono la maggior parte, ma è anche vero che basta una mela marcia per far marcire l'intero cestino e spesso vedi più facilmente quella marcia delle altre (tanto per cominciare è brutta e puzza pure!).
    Sempre più spesso raccolgo sfoghi di personale pubblico sfiduciato, rammaricato, avvilito, persino umiliato da ciò che vedono negli uffici e che non possono evitare di continuare a vedere e attenzione, tali lamentele non le raccolgo solo tra i livelli più bassi, ma al contrario in tutti i livelli, compresi quelli dirigenziali e generali.
    Ci sono esaminatori che sperano di uscire in esame solo per non vedere lo schifo dei loro uffici, ci sono dipendenti pubblici che lavorano mentre al loro fianco si trovano i loro stessi colleghi che li deridono.
    Vi sono alcuni che ricevono mandato di comprare le stampanti CQC e dopo 8 mesi non hanno nemmeno chiesto i preventivi, salvo poi sputtanare la propria amministrazione perchè accumula ritardi nella stampa!
    Ci sono molti, fidatevi, che si mettono di traverso e guastano gli uffici solo con la speranza di usare noi come megafono per le loro beghe interne (quando vi dicono "fatevi sentire, andate sopra e urlate, chiamate le vostre associazioni, fatevi valere", 9 volte su 10 si tratta proprio di qualcuno che vuole usarvi per scopi ben meno nobili, evitate di caderci sempre!)
    Poi ci siamo noi titolari di autoscuola, quelli che si trovano sempre tra l'incudine e il martello, tra il cliente e la PA, e prendiamo botte dagli uni e dagli altri dandoci aria di gran professionalità quando, in realtà, facciamo spesso solo da cuscinetto cercando di salvare la faccia a tutti andando magari a scapito della nostra.
    Ed ecco che qui alcuni di noi, non molti e per fortuna sempre meno, ci sguazzano e quindi avviene ciò che la natura umana, in alcuni contesti, fa da sempre..... cercar la scorciatoia!
    E i metodi della scorciatoia sono tipicamente quattro:
    - il ruffiano, che spende in regali più di quanto guadagna con il resto;
    - il leccaculo, che spera di essere ricambiato con un avanzo di osso;
    - l'incazzoso, che urla sempre e sempre più spesso a vanvera convinto di spaventare il mondo e quindi ponendolo ai suoi piedi;
    - Il mafioso, ossia l'amico dell'amico, quello del "se c'hai un probbbbbblema (con 6 b!), ci parlo io..... (chiedo scusa ai siciliani, compresa mia madre, ma qui un minchia ci stà proprio bbbbbbbene!!!).

    Non voglio entrare su discorsi di colori politici o altro, ma fino a quando non si tolgono un pochino di privilegi al pubblico impiego, tanto per cominciare dall'impossibilità di licenziamento per scarso rendimento, nemmeno chi ha voglia di lavorare seriamente riuscirà ad emergere per il proprio valore.
    Non si tratta di associazioni o meno ragazzi, credetemi, a meno che questo non serva a voi come alibi.
    Provate a dire, ma in qualunque contesto pubblico, che il tal dipendente è maleducato o fannullone; il primo epiteto che vi arriva quasi all'istante è quello di fascista (chissà perchè poi si dà del fascista e non del bolscevico! Non lo capirò mai), poi seguirà una durissima requisitoria del sindacato xyz (qui si che si chiamano sindacati, ficcatevelo in testa una volta per tutte e smettetela di definire l'associazione di categoria un sindacato!), una potenziale querela per diffamazione (sempre sporta dai sindacati) e vi troverete davanti ad un giudice (guarda caso dipendente pubblico) che non solo vi condannerà, ma vi imporrà anche di chiedere scusa al bifolco che potrà così rientrare in ufficio e, tutto tronfio, comportarsi anche peggio di prima perchè tanto, in Italia, non si può venir processati due volte per lo stesso fatto!

    Anche questa volta mi son lasciato prendere la mano nello scrivere, ma cavolo, quando c'è vò c'è vò!

    Cosa faccio io?
    A livello politico parlo con tutti perchè e mio compito farlo e ho rivevuto la fiducia per far proprio questo cercando di ottenere il massimo risultato in ogni frangente, a volte con la diplomazia, a volte con la durezza, ma sempre e comunque con la chiarezza e con il dialogo.
    A livello personale e professionale parlo solo con le persone che stimo e con le quali vi può essere un reciproco arricchimento, e vi assicuro che è molto più appagante!

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Mer 9 Lug 2008 - 16:54

    @ MATRICARDI
    No, non è vero! O, dovessi essere stato frainteso, giuro su quanto non fosse mia intenzione criminalizzare TUTTO l'ambiente associativo! All'uopo, correggo e mi esprimo chiaramente

    "vi sono solerti rappresentanti di categoria, alla corte di reazionari ed anacronostici dirigenti, con tanta voglia di fare anch'essi, ma, purtroppo, pochi sostenitori e pochi mezzi per cambiar lo status quo"

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Mer 9 Lug 2008 - 17:47

    alla corte? non direi alla corte

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Mer 9 Lug 2008 - 20:57

    Convengo..alla corte sembra siate tutti a leccar natiche...mi piacerebbe dire "al capezzale" (in senso figurato, per carità, non accusarmi di augurar decessi!!! ah, sì, ovvio che scherzo...), visto che la speranza è l'ultima a morire, ma trovo corretto dire "nell'entourage".

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Mer 9 Lug 2008 - 21:24

    zitto senbee, che la lotta è dura, seeeeeeeeenpre più dura!

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Mer 9 Lug 2008 - 22:06

    E allor diciamo in coro " BOIA CHI MOLLA!!!!!!! "

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Gio 10 Lug 2008 - 0:02

    Orca miseria, siamo su un pubblico forum, non posso risponderti a tono ma....... condivido!!!!!!!!!!

    Carmageddon
    Campione del volante
    Campione del volante

    Femminile
    Numero di messaggi : 778
    Età : 44
    Località : Treviso
    Occupazione/Hobby : Polfer. Hobbies: Autoscuola, Videogames, Retrogames, Basso, Quad
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Carmageddon il Gio 10 Lug 2008 - 11:55

    O_o

    MaNdRy76
    Admin
    Admin

    Maschile
    Numero di messaggi : 516
    Età : 40
    Località : Campi Bisenzio Firenze
    Occupazione/Hobby : Insegnante Istruttore di guida e Consulente Automobilistico.... Hobby Pilota Aereo Ulm Biposto, Tecnologia in generale,
    Umore : Dipende... tipicamente stabile
    Data d'iscrizione : 28.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da MaNdRy76 il Gio 10 Lug 2008 - 11:59

    Che gabbia di matti ! Sgroppone

    Ospite
    Ospite

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Ospite il Gio 10 Lug 2008 - 18:26

    dai mandry che sei contento che ci siano tutti stì matti!!!

    MaNdRy76
    Admin
    Admin

    Maschile
    Numero di messaggi : 516
    Età : 40
    Località : Campi Bisenzio Firenze
    Occupazione/Hobby : Insegnante Istruttore di guida e Consulente Automobilistico.... Hobby Pilota Aereo Ulm Biposto, Tecnologia in generale,
    Umore : Dipende... tipicamente stabile
    Data d'iscrizione : 28.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da MaNdRy76 il Gio 10 Lug 2008 - 23:26

    E direi... siete veramente una forza!!

    senbee
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 393
    Località : Torino Beach
    Occupazione/Hobby : Autoscuolista
    Umore : Nonostante tutto, felice e positivo...talvolta, faticando!
    Data d'iscrizione : 29.01.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da senbee il Ven 11 Lug 2008 - 22:00

    Mi è venuta in mente questa....


    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Lun 14 Lug 2008 - 18:40

    E' vero Senbee,..... sei buffo!

    Matricardi
    Campione del volante
    Campione del volante

    Maschile
    Numero di messaggi : 372
    Età : 51
    Località : Torino
    Umore : Memento audere semper
    Data d'iscrizione : 22.04.08

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Matricardi il Lun 14 Lug 2008 - 18:41

    O forse................ "è" buffo?

    Contenuto sponsorizzato

    Re: La motorizzazione: chi ci difende?

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato Oggi a 6:59


      La data/ora di oggi è Gio 8 Dic 2016 - 6:59